domenica 29 dicembre 2013

INDOVINA IL NUMERO - TRUCCO DI MAGIA MENTALE

Questo trucco di incredibie effetto è stato svelato durante il programma TV Super Brain. Per chi se l'avesse perso lo ripropongo.
Chiedete a tutti i presenti di sommare le cifre della propria età, più sono meglio riesce il trucco. I bambini al di sotto dei 10 anni devono aggiungere 10 alla propria età. Chiedete poi di sottrarre il numero ottenuto alla propria età. A questo punto mostrate un tabellone con numeri da 1 a 90 ( ma se volete anche di più ).Ad ogni numero è abbinato un oggetto di piccole dimensioni.Chiedete a ognuno di memorizzare , senza dirlo, l'oggetto che corrisponde al numero che ha ottenuto.E direte poi che quest'oggetto è quello che avete in tasca. E , magicamente, anche se ci saranno tanti numeri diversi, ciascuno scoprirà che avete in tasca proprio l'oggetto che gli è toccato.
Spiegazione : per una regola matematica, ciascun numero di due cifre, quando vengono sommate le due cifre che lo compongono e poi sottratte al numero stesso, dà come risultato un multiplo di 9. Esempio : 71 = 7 + 1 = 8 71-8 = 63, multiplo di nove.
Precedentemente avrete preparato il tabellone avendo cura di assegnare ai multipli di 9 lo stesso piccolo oggetto descritto con sinonimi, ad esempio se vi mettete in tasca dei soldi ( è la cosa più semplice ) userete parole come soldini, centesimi, monetine, contanti, denaro ecc.Quando li mostrerete al pubblico rimarranno stupefatti proprio perchè la stessa parola non ricorre mai due volte. Possono anche barare sull'età , pensando che voi la conosciate bene, il trucco riuscirà lo stesso.
Naturalmente non può essere riproposto subito, a meno che non abbiate preparato un altro tabellone.Per il tabellone basta un semplice foglio , non c'è bisogno di attrezzi speciali.
Se abbinerete a questo trucco qualche altra " magia " che conoscete già e vi riesce bene, potrete tenere u n simpatico spettacolino che stupirà e divertirà grandi e piccini.

lunedì 23 dicembre 2013

UN FANTASTICO VIA VAI

La trama : per un equivoco Guido, bancario con moglie e figlie, viene cacciato di casa dalla consorte. Inizierà una breve convivenza con un gruppo di universitari che gioverà a tutti loro.

Da un esile pretesto nasce una commedia leggera, divertente, in puro stile Pieraccioni, che richiama al suo primo grande successo, I Laureati, di cui ricalca, con affetto una scena.
Guido è un bancario felicemente sposato con prole. Ma la sua vita segue irrimediabilmente il solito tran tran, comprese le uscite settimanali con i suoi più cari amici e colleghi. Ma un giorno la moglie trova un sexy toy sotto il sellino della moto e , credendo che Guido la tradisca, lo butta fuori di casa su due piedi. In attesa di chiarire l'equivoco il protagonista s'imbarca in una improbabile convivenza con un gruppo di studenti universitari. In fondo per lui è come un tuffo nel passato, una ventata d'aria fresca, la possibilità di essere almeno " giovanile ". Ma ben presto si ritrova a fare da fratello maggiore ai giovani coinquilini, tutti alle prese con problemi personali, elargendo consigli e indirizzandoli sulla giusta via. E, alla fine, regalerà loro anche un sogno, il suo sogno, che aspettava da anni di essere realizzato.
Quasi una favola, delicata, senza volgarità, un invito a non voler fare i giovani a tutti i costi ma anche a conservare dentro di sè la giovinezza del cuore, e a coltivare sempre i propri sogni.
Certo gli universitari di questo film sono belli e patinati, sembrano non soffrire dell'assillo del posto di lavoro e del guadagno per mantenersi agli studi, ma questo perchè non si tratta di un film verità ma un garbato racconto a lieto fine che, anche se non fa sghignazzare, fa sorridere anche con una punta di malinconia.

lunedì 16 dicembre 2013

LO HOBBIT - LA DESOLAZIONE DI SMAUG

La trama : La compagnia di nani guidata da Thorin Scudo di quercia viaggia verso Erebor per affontare, con l'aiuto di Bilbo, il terribile drago Smaug.

Nello spettacolare secondo episodio della saga de lo Hobbit il regista Peter Jackson forse scontenta un pò i puristi tolkeniani , con l'introduzione di personaggi e situazioni non presenti nel romanzo, ma confeziona un film spettacolare, forse più del primo della serie.
Jackson ha cercato di creare collegamenti con la prima trilogia ( che come ambientazione temporale si svolge molto dopo lo Hobbit )e di far capire agli spettatori come Gandalf avesse già intuito da tempo che una minaccia malvagia incombeva su tutte le razze.E' per questo che spinge Thorin a cercare di violare il regno di Smaug per recuperare l'Arkengemma, la pietra che gli avrebbe permesso di essere riconosciuto come capo da tutti i nani.Ogni razza , umana, nana, elfica, di li a poco avrebbe avuto bisogno di capi rispettati e determinati, capaci di dimenticare ogni rivalità per il bene comune.
Jackson ripesca anche il personaggio di Legolas, l'infallibile arciere elfo, per dare un senso di continuità alle saghe.E visto che mancava un personaggio femminile ha creato quello di Tauriel, una bellissima elfa di cui Legolas è segretamente innamorato ma che subisce il fascino del giovane nano Kili.
Naturalmente uno dei personaggi principali è Bilbo, ormai in possesso dell'anello, che forse, grazie a questo terribile talismano, sta trovando dentro di sè un coraggio inaspettato e un'astuzia degna del soprannome di scassinatore con cui Gandalf lo aveva presentato ai nani.
Tra fughe e inseguimenti i nani, senza Gandalf, arrivano finalmente alla perduta roccaforte di Erebor e devono vedersela con Smaug, una creatura veramente epica, tutta il contrario di come si immaginano di solito i draghi, stupidi e guidati solo dall'istinto. Smaug è astuto, maestoso, terribile .Nelle profondità della montagna gioca la sua partita a rimpiattino con i nani , tra immensi saloni ricoperti di monete d'oro e non è certo che ne uscirà sconfitto.
Una entusiasmante avventura da godere in attesa dell'epilogo che verrà messo in circolazione nelle sale forse tra un anno.

martedì 10 dicembre 2013

LA RAGAZZA DI FUOCO

La trama : Katniss e Peeta dovranno scendere di nuovo nell'arena degli Hunger Games per l'edizione della memoria.E intanto nei Distretti serpeggia la rivolta.

Molto aderente al romanzo , La ragazza di fuoco non è soltanto un'episodio di raccordo tra il primo film e l'epilogo finale ( che sarà diviso in due parti ).Ci mostra il travaglio interiore di Katniss, eroina suo malgrado , che si troverà ad affrontare di nuovo l'incubo degli Hunger Games, questa volta senza la ferrea volontà di vittoria che l'aveva sostenuta durante i giochi precedenti. Lei pensava che una volta terminati i giochi fosse ormai in salvo e avesse assicurato il benessere alla sua famiglia. Ma non è così, c'è il tour della Vittoria lungo tutti i Distretti e poi, ogni anno, il doloroso compito di mentore per i nuovi Tributi, con la consapevolezza di mandarli a morte certa.Ora capisce perchè Haymitch, finora unico vincitore del 12° Distretto, si sia così lasciato andare.Inoltre ormai tutta la sua vita è sotto le telecamere per il piacere dei cittadini di Capitol City assetati di gossip e le riesce sempre più difficile fingere di essere perdutamente innamorata di Peeta ignorando Gale.E , infatti, il Presidente non si è lasciato ingannare e le ingiunge di recitare bene la sua parte se non vuole affrontare letali conseguenze.Katniss non immagina neanche di essere diventata per tutti i Distretti il simbolo della rivolta, una sorta di Ghiandaia imitatrice che con il suo richiamo incita il popolo alla ribellione.Ma lo sa bene il Presidente a cui non pare vero di cogliere l'occasione di sbarazzarsi della ragazza quando nella Edizione della memoria dei giochi i giovani Tributi dovranno essere estratti tra i vincitori degli anni precedenti.Questa volta Katniss è decisa a salvare la vita di Peeta a tutti i costi.Ma dovranno scontrarsi con Tributi esperti e molto amati a Capitol City.Sarebbe meglio allearsi con qualcuno di loro ma la ragazza di fuoco non si fida di nessuno, nessuno deve intralciare il suo piano di proteggere Peeta.Nuove battaglie e nuove insidie attendono i due protagonisti nell'arena , mentre nei Distretti ormai divampa la rivolta.
In questo film s'incontrano nuovi personaggi che ritroveremo nei capitoli successivi e anche in quest'episodio non mancano scene spettacolari, anche se in misura ridotta rispetto al primo film, e Katniss indosserà le splendide creazioni del suo stilista Cinna che contribuiranno a consolidare la sua fama di eroina ribelle.E ora aspettiamo i prossimi due film che concluderanno la saga.

giovedì 5 dicembre 2013

BUIO PER I BASTARDI DI PIZZOFALCONE - MAURIZIO DE GIOVANNI

La trama : ritorna la squadra del commissariato di Pizzofalcone alle prese col delicato caso del rapimento di un bambino.

I Bastardi di Pizzofalcone. Doveva essere un marchio d'infamia ed è diventato un nome di battaglia adottato con una sorta di orgoglio spavaldo dall'eterogenea squadra del commissario De Palma.Un pugno di uomini e donne così diversi fra loro, ciascuno con i suoi segreti e le sue ombre che pian piano stanno imparando a conoscersi e ad apprezzarsi, persone che provano più piacere a restare sul posto di lavoro che a dedicarsi alla propria vita privata.E' un bene, o forse un male.Ma intanto sono uniti, lottano, ciascuno a suo modo, contro il buio che striscia lungo i muri di questa città così solare e che minaccia di inghiottirla.Buio che provoca un brivido gelido nell'anima quando sono chiamati ad indagare sul rapimento del piccolo Dodo, un bambino timido e introverso, portato via durante una gita scolastica ad un museo, sotto gli occhi delle telecamere a cui il piccolo rivolge un ultimo sguardo.In questi casi bisogna agire in fretta, ogni ora è preziosa, bisogna contattare la famiglia, scavare tra le loro conoscenze e i loro eventuali nemici per riuscire ad individuare rapitori e mandanti. Ma la famiglia di Dodo è un nido di vipere, genitori separati che si odiano, un patriarca ricchissimo che detta legge anche in punto di morte, un nuovo compagno della madre, artista in declino, mellifluo e servile, la segretaria del capofamiglia cinica e dura.Tutti che si lanciano accuse e recriminazioni dimenticandosi che , per il bene del bambino, devono collaborare per agevolare le indagini.Buio che s'infittisce sul mistero del bambino scomparso ma anche qualche piccola luce nelle vite dei protagonisti, l'amore che si affaccia timidamente portando qualche batticuore, qualche sorriso nascosto o, invece, altre pene.
I Bastardi di Pizzofalcone si sono conquistati prepotentemente un posto fra i classici polizieschi e ogni nuova indagine sembra finire troppo presto e lascia i lettori con l'urgenza di conoscere subito il seguito.Si prospetta allora un superlavoro per il nostro De Giovanni che incitiamo a sfornare a breve una nuova puntata di questo serial poliziesco così entusiasmante .

sabato 30 novembre 2013

IL RICHIAMO DEL CUCULO - ROBERT GALBRAITH

La trama : Cormoran Strike, un investigatore in disarmo è chiamato ad indagare sul suicidio sospetto di una top model dalla vita tormentata.

Alla sua prima uscita in libreria questo romanzo non aveva avuto un grande riscontro di pubblico ma ottimi commenti dalla critica, sorpresi dalla maestria narrativa di un esordiente.Poi è stato rivelato che l'autrice era nientemeno che J.K.Rowling, la "mamma " di Harry Potter e, allora, fortunatamente, è stata attirata la curiosità del pubblico ,che lo ha premiato con un grande successo di vendite. Fortunatamente perchè si tratta davvero di un ottimo romanzo del genere " giallo classico ", con un personaggio principale molto ben caratterizzato, che si presta a diventare protagonista di una vera e propria serie.
Cormoran Strike è un reduce dalla guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba.Non è un adone, ha una corporatura massiccia, non possiede quasi nulla , ha avuto un'infanzia difficile, al seguito di una madre vagabonda, dedita a droghe, alcool e filosofie orientali, che ha generato vari figli con partner diversi ( Cormoran è figlio di un divo del rock ancora molto famoso ).Eppure Cormoran si sente l'uomo più fortunato del mondo perchè è amato dalla bellissima e raffinata Charlotte, che lo ha spinto ad aprire un ufficio di investigazioni private. Ma Charlotte è anche capricciosa, viziata e , dopo vari litigi e riappacificazioni,alla fine lo ha lasciato per davvero, senza un soldo e senza una casa. Non ci sono clienti e, per giunta, deve pagare la nuova segretaria assunta presso una costosa agenzia interinale. La segretaria in questione è Robin, che in cerca di un lavoro fisso, si presta a svolgere mansioni di segreteria dove viene richiesto il suo supporto temporaneo.Conoscere Cormoran, a dispetto delle condizioni in cui versa l'ufficio, la elettrizza, in fondo il mistero, i pericoli ,il rischio, erano il suo sogno segreto. E un cliente poi arriva davvero, il fratello di una nota top model, Lula Landry, morta suicida. Lui non crede che la ragazza, per quanto tormentata, abbia scelto di morire. aveva progetti, sogni , un fidanzato.Non era possibile che si fosse uccisa così, senza lasciare nemmeno un biglietto d'addio. La polizia non era del suo stesso avviso e così lui si era deciso a rivolgersi a Strike, ricordando che era stato compagno d'infanzia di un suo fratello morto prematuramente. Cormoran , dopo qualche tentennamento decide di accettare, addentrandosi così, insieme all'entusiasta Robin, in un mondo di falsità, i bugie, di segreti di famiglia.
Strike si serve dei metodi tradizionali, interrogatori accurati, indagini sul campo, ricerca di testimoni ed è piacevole seguirlo passo passo nell'intricata indagine, senza scorciatoie fornite da mezzi moderni e potenti. Un ritorno al buon vecchio investigatore che prende appunti, fa domande, ispeziona luoghi , concentrato sul lavoro per dimenticare i suoi problemi personali e non sentirsi più un fallito.
Sarebbe interessante seguire le imprese di questo nuovo personaggio, impegnato in altri casi insieme alla fida Robin e forse un prossimo romanzo è già in cantiere.

lunedì 25 novembre 2013

CROCCHE' DI PANE RAFFERMO

Da sempre, non solo ora che è tempo di crisi, il pane raffermo ha avuto un grande utilizzo in cucina, per la preparazione di piatti sfiziosi e gustosi come bruschette, zuppe, crostini.Un modo nuovo per smaltire del pane avanzato è quello di preparare dei finti crocchè di patata, dal risultato veramente sorprendente.
Ingredienti :
pane raffermo di due o tre giorni
latte
un uovo
pane grattugiato
un pizzico di sale
grana o parmigiano

Lasciate ammorbidire la mollica nel latte, poi strizzatela bene e aggiungete l'uovo ,il formaggio grattugiato e il sale.Impastate bene fino ad ottenere un composto morbido ma compatto.Se risultasse troppo molle aggiungete un pò di maizena o del pane grattugiato. A piacere aggiungete anche un pò di pepe.
Formate dei crocchè o palline o polpettine e , se volete, imbottiteli con pezzetti di fiordilatte, prosciutto cotto , mortadella o quello che più vi piace. Passateli nel pane grattugiato e friggeteli in olio di semi, facendoli poi sgocciolare su carta da cucina. Serviteli caldi con contorno di insalata, pomodori o patatine fritte.Scegliete voi le dimensioni, piccolissimi ideali per un antipasto insieme a tartine varie, più grandi come secondo economico e veloce.

lunedì 18 novembre 2013

WOOL - HUGH HOWEY

La trama : in un futuro post-apocalittico quel che resta dell'umanità sopravvive stipata iin un enorme silo ,completamente ignara di quello che era la Terra d'un tempo.Fuori c'è solo morte certa, l'aria è tossica e irrespirabile.Eppure c'è chi vorrebbe accettare il rischio di avventurarsi oltre le colline di cenere, verso i grattacieli in rovina, vestigia di un'era dimenticata.

Questo romanzo dall'atmosfera cupa e angosciante è nato da un piccolo racconto autopubblicato dall'autore sullo store di Amazon.Ha avuto un successo crescente, i lettori lo hanno spinto a continuare anche con indicazioni e suggerimenti e ne è nata addirittura una trilogia di cui Wool è il primo volume.
Howey immagina un futuro desolante, con quel che resta dell'umanità, rinchiusa da generazioni in un silo gigantesco, che si estende per centinaia di piani sotto il suolo,dove, per forza di cose ,vigono regole ferree.Perfino le nascite sono regolamentate,ad ogni decesso può corrispondere una nuova vita nelle coppie sposate, tramite una lotteria.Ad ogni piano corrisponde un'attività : estrazione di metalli e di petrolio, generatori, orti, mercati, scuole, fino ad arrivare ai piani superiori, gli unici che spuntano dal terreno e godono della Vista, finestre grandi come schermi da cui si può vedere quel che resta del mondo esterno, un panorama desolante spazzato da un vento letale.Per passare da un piano all'altro a volte occorrono giorni e le famiglie che vivono divise in piani differenti spesso non s'incontrano per interi anni.
A capo del silo c'è un sindaco e a mantenere l'ordine uno sceriffo con i suoi sottoposti. Proprio la moglie dello sceriffo in carica un giorno ha voluto uscire dal silo, forse aveva scoperto qualcosa di vitale importanza.Dopo tre anni lo sceriffo Holston si decide a seguire la sua sorte e alla sua morte il sindaco deve eleggere un nuovo rappresentante della legge.Fra i candidati sceglie quello che per tutti è il meno adatto, Juliette, una ragazza ombrosa e ribelle, meccanica espertissima, che preferisce vivere nel sottosuolo invece che ai piani alti che gli spetterebbero di diritto essendo l'unica figlia di un valente ginecologo.Dopo molti tentennamenti la ragazza si decide ad accettare l'incarico, tra lo scontento dei potenti.Intorno a lei cominciano a d accadere morti sospette, prima il sindaco, poi i suoi più cari amici,fino a che lei stessa è condannata a morte e alla Pulizia. La Pulizia è l'operazione richiesta a chiunque esca, volontariamente o per una condanna,nel mondo esterno. Con una pezza di lana devono ripulire le vetrate che consentono quel minimo contatto del silo col mondo esterno.E nessuno si è mai rifiutato, sacrificando quei pochi istanti di vita che gli rimangono. Ma cosa troverà Juliette fuori dal silo, riuscirà a sopravvivere più a lungo degli altri grazie alla tuta speciale che hanno confezionato per lei i suoi ex colleghi ? Ci saranno misteri da svelare, enigmi da risolvere e i lettori si avventureranno passo passo in questo intrigo di morte e bugie insieme all'intrepida protagonista.Il titolo, Wool, prende il nome proprio dallo straccio di lana usato per la pulizia ma è anche l'acronimo di World Order Operation Fifty ( la L di Wool èil numero 50 in numeri romani ).
Da questo romanzo forse sarà tratto un film con la regia di Ridley Scott.

martedì 12 novembre 2013

UNA SERA A PARIGI - NICOLAS BARREAU

La trama : La vita di Alain, proprietario di un piccolo cinema d'essai a Parigi, viene in breve tempo stravolta.Incontra quella che potrebbe essere la donna della sua vita ma anche un famoso regista americano e un'affascinante attrice francese che vogliono girare nel suo locale un film molto romantico.

Una storia dedicata agli irriducibili romantici, ai cinefili, a chi crede nel caso o nel destino, a chi pensa che Parigi sia la cornice ideale per una storia d'amore.
Alain Bonnard ha cominciato ad amare il cinema da bambino, come il piccolo Totò di Nuovo Cinema Pradiso, frequentandola piccola sala di proprietà di suo zio,il Cinema Paradis.Le storie, gli amori, le tragedie che si snodano sulle pelllicole sono per lui più reali della realtà.E quando lo zio decide di ritirarsi non ha alcuna esitazione a rilevare il locale, lasciando un impiego redditizio, tra lo sconcerto dei familiari.Certo, non è facile competere con le multisale che offrono agli spettatori ogni tipo di intrattenimento, ma Alain riesce a trovare l'idea vincente,una rassegna settimanale dedicata ai film d'amore, Les amours au Paradis che ben presto attira una nutrita schiera di spettatori abituali. Così ogni mercoledì il cinema si riempie di persone in cerca di sogni e romanticismo e Alain ormai li conosce tutti, ne immagina la vita e le storie.Soprattutto è colpito da una ragazza dal cappotto rosso che viene sempre da sola e si siede sempre nella stessa fila, la 17.Quando finalmente trova il coraggio di invitarla a bere qualcosa capisce subito che Melanie è la donna della sua vita.L'accompagna a casa e lei gli promette di rivederesi il prossimo mercoledì.Alain è al settimo cielo ma qualcosa di ancora più straordinario sta per capitargli.Un famoso regista americano, Allan Wood (un omaggio neanche troppo velato a Woody Allen )si presenta al Paradis in compagnia della stupenda attrice Solane Avril. La donna da ragazza aveva frequentato proprio quel cinema e voleva che si girassero lì alcune scene molto importanti del nuovo film di cui è protagonista.La vita di Alain sembra davvero diventata un film, tutto gli sorride, sembra aver trovato l'amore, la fama e un buon riscontro economico.Ma , inaspettatamente, Melanie scompare nel nulla.E tutto, senza di lei, non ha più senso. Comincia così una disperata ricerca della enigmatica ragazza che coinvolge anche gli amici di Alain e il regista e l'attrice.Questo mistero scatenerà una serie di coincidenze, di intrecci veramente incredibili, come sotto la regia del caso o del destino.
Una storia veramente gradevole, appassionante, con continui rimandi a scene o frasi di film celebri. E, per continuare a sognare, in appendice c'è l'elenco di tutti i film della rassegna Les amours du Paradis,che hanno fatto innamorare tante coppie, nel libro e nella vita.

giovedì 7 novembre 2013

ENDER'S GAME

La trama : In un prossimo futuro i ragazzi terrestri vengono addestrati in una scuola di guerra per fronteggiare un nemico alieno che già una volta aveva attaccato il pianeta.Tra di loro dovrà essere scelto il futuro leader capace di vincere la guerra .

Il film è tratto da un romanzo di Orson Scott Card non proprio recentissimo . La Terra è sotto assedio da parte di alieni simili a scorpioni.Un loro primo attacco aveva quasi distrutto il nostro pianeta e ora bisogna essere pronti a difendersi.Gli scienziati hanno capito che solo la mente dei ragazzini, allenati a giocare ai videogiochi, può essere in grado di sviluppare una strategia vincente. Quindi è stata creata una scuola di guerra, su una stazione orbitante,dove gli allievi si allenano con simulazioni al computer ma anche con veri scontri fisici. Il colonnello Graf pensa di aver individuato tra di loro il futuro leader.Si tratta di Ender Wiggins, il terzo figlio di una famiglia molto patriottica.Prima di lui avevano partecipato all'addestramento anche il fratello e la sorella ma entrambi non erano risultati idonei, il primo perchè troppo violento, la seconda perchè troppo compassionevole.Ender sembra aver assimilato il meglio dei due e Graff allora lo mette sotto pressione in tutti i sensi, per testare il suo temperamento.Senza contatti con la famiglia, in un ambiente ostile, pieno di "bulli" il ragazzo riesce ogni volta a sopravvivere e a farsi valere, trovando anche dei veri amici in mezzo ai "nemici". Sarà lui, benchè giovanissimo e dal fisico mingherlino, a dover guidare l'esercito terrestre contro gli invasori, cercando di spazzarli via per sempre.La storia ci pone di fronte a problemi di ordine etico e morale, fino a che punto è lecito spingersi nelle pressioni psicologiche e nelle manipolazioni su menti tanto giovani, pur in vista di un bene comune.Quali ferite si porteranno dentro questi ragazzi aizzati l'uno contro l'altro come in una vera accademia militare ma destinata a persone ben più mature.Questo voler sfruttare il talento naturale dei ragazzi ai giochi di simulazione ricorda un pò l'accanimento di certi genitori nel voler far sfondare a tutti i costi i loro figli nello sport o nel mondo dello spettacolo.Ender dimostra, alla fine che l'empatia, la pietà è importante quanto la determinazione e l'astuzia e condurrà a modo suo la guerra, dimostrando che per essere vincenti non bisogna a tutti i costi disumanizzarsi.

lunedì 4 novembre 2013

LA STRADA VERSO CASA - FABIO VOLO

La trama : Due fratelli, Andrea e Marco, separati dalle vicende della vita e dalle divergenze caratteriali, si ritrovano al capezzale del padre gravemente ammalato e ora , forse, riusciranno a comprendersi e a riavvicinarsi.

Andrea e Marco non potrebbero essere più diversi : l'uno serio, responsabile, pianificatore, l'altro ribelle,irresponsabile,irrequieto. Da bambini erano molto uniti, Andrea era l'idolo di Marco che cercava di imitare il fratello maggiore.Poi la lunga ombra della dolorosa malattia della madre li ha trasformati e ha incominciato a separali.Andrea, infatti , ha reagito da piccolo ometto, diventando ancora più studioso, attento,pieno di premure.Marco invece non accettava la situazione, si ribellava contro tutto e tutti, ma in realtà voleva solo ribellarsi contro la malattia che stava consumando la madre e anche la serenità familiare.Dopo la morte della donna , rimasti soli con un padre triste e sgomento,i due ragazzi hanno continuato per la loro strada,Andrea è diventato ingegnere come il padre, ha trovato subito lavoro, si è sposato con Daniela prendendo casa nei pressi di quella del genitore.Marco ha lasciato l'Italia e il suo unico grande amore, Isabella, per aprire un ristorante in Inghilterra soddisfatto del suo lavoro e delle innumerevoli avventure di una notte.
Ma quando il padre viene ricoverato in seguito ad una caduta e si scopre poi che è affetto da una galoppante demenza senile, i due fratelli sono costretti a ritrovarsi faccia a faccia .Ma questo scontro-incontro forzoso riuscirà invece a cambiarli, a specchiarsi l'uno nell'altro, ad ammettere invidie e gelosie mai sospettate, a confessarsi paure e fallimenti.Il tempo da trascorrere con il padre è diventato prezioso, tra poco non sarà neanche più in grado di riconoscerli.Si prendono cura di lui con tenerezza, cercano di carpire ogni piccolo momento di lucidità, rivoluzionano orari di lavoro e di svago per stargli accanto.Andrea confessa al fratello che si è separato da Daniela anche se ha cercato in tutti i modi di tenere ancora in piedi il rapporto, Marco ha ritrovato Isabella,la sua ragazza di sempre ma non è ancora pronto a legarsi con nessuna, neanche con lei.I due fratelli avrebbero bisogno di scambiarsi un pò i ruoli, Andrea avrebbe bisogno di leggerezza, di lasciarsi andare ogni tanto, Marco avrebbe bisogno di responsabilizzarsi, di smettere di fare l'eterno Peter Pan.Entrambi si stanno perdendo il meglio della vita, imprigionati nei personaggi che si sono cuciti addosso.Forse, quando verrà loro svelato un doloroso segreto, riusciranno a trovare la strada verso casa e verso i veri se stessi.
E' un romanzo molto intenso e commovente, soprattutto quando narra della malattia del padre dei protagonisti, la tristezza di un decadere fisico e mentale che, purtroppo, è molto comune ai giorni nostri e la difficoltà della famiglia a gestire la malattia.Andrea e Marco poi sono molto " veri ", ci si può facilmente identificare nel loro modo di pensare e, forse, si può imparare qualcosa dalla loro storia.

mercoledì 30 ottobre 2013

UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE

La trama : Don Costantino, ex prete, si rifugia in un faro in disuso nel suo paese natale.Ma ben presto il suo eremo si popolerà di una schiera di personaggi di varia umanità.

Rocco Papaleo ci propone una deliziosa commedia sullo sfondo di un faro in rovina, che diventerà il rifugio per tanti personaggi in cerca di se stessi.
Don Costantino ha rinunciato per amore all'abito talare.Sua madre , per coprire lo scandalo lo confina in un vecchio faro dove un tempo lavorava suo padre, in un posto imprecisato del Sud.L'ex prete comincia appena ad assaporare la tranquillità di quel luogo che cominciano ad arrivare alla spicciolata tanti ospiti inattesi : prima Magnolia, sorella della badante di sua madre, una excort sempre pronta a rendere nota la sua professione, quasi attaccasse per prima per non essere attaccata, poi Arturo, il cognato abbandonato dalla moglie Rosa Maria, sorella di Costantino,sbeffeggiato in paese perfino dai ragazzini.Arturo è un giovane chiuso, introverso, in perenne conflitto con il padre musicista che lo vorrebbe interprete di facili canzonette in voga da suonare ai matrimoni con l'orchestrina familiare. Arriva poi Maria Rosa, la moglie fedifraga con il suo nuovo amore, che è una compagna, proprio la sorella di Magnolia.Poichè il faro, per essere almeno temporaneamente abitato, ha urgente bisogno di riparazioni, si aggiunge alla compagnia L'impresa Meridionale, composta da un aspirante stuntman e da un padre con figlioletta al seguito, per la quale rischia di perdere l'affido se non le fa condurre una vita più regolare. Infine arriva la madre di Costantino, venuta a nascondersi per la vergogna, dopo che in paese si sono venute a sapere le " disgrazie " dei suoi due figli.
Questa forzata coabitazione si risolve però in una occasione di crescita per tutti : il faro può essere trasformato in un caratteristico albergo a picco sul mare, la piccola Mela ha bisogno di studiare per poter affrontare l'esame di quinta elementare. Così tutti si mettono al lavoro, secondo i propri talenti, trasformandosi in manovali, imbianchini, docenti.Recuperando antiche suppellettili e pezzi della propria vita.
Mentre in Basilicata coast to coast, fortunata opera prima di Papaleo, il viaggio portava alla trasformazione e alla consapevolezza di sè, qui è il faro, un posto statico a catalizzare tutte queste vite un pò allo sbando e a restituire loro serenità e un nuovo futuro.Riparando il faro e rimettendolo in funzione ciascuno fa opera di restauro anche dentro di sè fino a ritrovare luce ed armonia.

giovedì 24 ottobre 2013

TWO MOTHERS

La trama : Due amiche inseparabili, Roz e Lil, s'innamorano l'una del figlio dell'altra.

Una storia intensa,scandalosa ma che non ha nulla di scabroso o pruriginoso, sembra quasi una favola.
Roz e Lil crescono insieme in un idilliaco angolo dell'Australia, si sposano, hanno dei bellissimi figli.Lil però rimane vedova troppo presto e il marito di Roz è spesso lontano da casa per lavoro.Le due amiche e i loro figli vivono così quasi isolati dal mondo, in un cerchio magico che rende semplice e naturale ogni cosa.Succede quasi per un ineluttabile destino che entrambe s'innamorino l'una del figlio dell'altra.Nonostante la differenza d'età nulla sembra scalfire il legame tra questo strano quartetto, nè i vari pretendenti di Lil nè il marito di Roz che, alla fine, si creerà una nuova famiglia a Sidney.Forse è il luogo incantato che favorisce questa situazione.Ma ad un tratto irrompe la realtà a spezzare i legami. Il figlio di Roz, autore teatrale, viene invitato dal padre a portare in scena un nuovo lavoro a Sidney. Tom conosce un'artista, la protagonista del suo spettacolo e ,in un batter d'occhio se ne innamora e la sposa, quasi come se fosse un'ancora a cui aggrapparsi per tirarsi fuori da quella situazione.Roz , la più forte delle due amiche, decide allora che è venuto il momento di fare un passo indietro, di lasciare che anche Ian possa andare incontro alla sua vita, come è giusto che sia.Ritroviamo qualche anno dopo le due amiche nonne felici di due nipotine, ancora sulla stessa spiaggia, con i loro ragazzi e le compagne. Ma la passione è ancora in agguato perchè in quel lembo di mondo, dove il tempo sembra fermarsi, c'è posto solo per quell'amore che sembra quasi incestuoso e, forse, sottintende anche una vena omosessuale .
Certamente una storia trasgressiva, tratta da un romanzo di Doris Lessing, ma narrata con delicatezza , fino a sembrare quasi normale, come se si trattasse di una storia di divinità e sacerdotesse che possono vivere al d' là della morale comune.

sabato 19 ottobre 2013

CATTIVISSIMO ME 2

La trama : Gru, ormai ex cattivo, viene ingaggiato dalla Lega Anti-cattivi per salvare il mondo.Al suo fianco la vulcanica agente Lucy Wilde e gli ineffabii Minions.

Campione d'incassi negli USA il secondo capitolo di Cattivissimo me ci presenta un Gru ormai ritiratosi dal mondo del crimine e tutto dedito all'educazione delle sue tre figliolette adottive.Abbandonate le sue imprese da super cattivo ora è alle prese con la difficile vita del papà single, tra i primi amori adolescenziali,la nostalgia di una mamma mai conosciuta, le feste di Compleanno, le proposte di matrimonio da dribblare.Anche i piccoli Minions sono stati trasformati da geni del male a produttori di marmellate.Ma nella quasi tranquilla vita della famigliola irrompe l'agente Lucy Wilde, buffa e determinata, che riuscirà a coinvolgere Gru nella ricerca di un Cattivissimo ancora in azione che, dopo aver rubato un misterioso siero, vuole conquistare il mondo.Gru accetta per rendere orgogliose le sue bambine e inizia così un'avventura tra inseguimenti, gadget tecnologi, batticuori e fughe.Il divertimento è assicurato soprattutto dagli irresistibili Minions, gli esserini gialli a forma di ovetto Kinder, infantili, scatenati, creativi, dispettosi, che rischiano di essere trasformati in mostricciattoli viola molto feroci e affamati.Non a caso i Minions hanno conquistato una notorietà a parte e presto saranno protagonisti di un film tutto dedicato a loro che ne racconterà le origini e la storia.
Si ride e ci si commuove anche un pò, un mix perfetto per un film per tutta la famiglia.

lunedì 14 ottobre 2013

PALAZZO SOGLIANO - SVEVA CASATI MODIGNANI

La trama : La storia di una antica famiglia di corallari,raccontata attraverso la vita delle sue donne, forti e generose.

Sveva Casati Modignani ci porta nel mondo dei corallari, i famosi artigiani di Torre del Greco che da secoli creano gioielli di squisita fattura impiegando quasi esclusivamente l'oro rosso.
I Sogliano sono la famiglia più in vista, i " re " di questo piccolo mondo a parte, con le sue ferree leggi non scritte che si tramandano da generazione in generazione.L'azienda di famiglia, che ha ramificazioni e interessi in ogni parte del mondo è retta da Edoardo, un uomo serio, leale, generoso. Ma improvvisamente un 'infarto lo stronca lasciando sulle spalle della moglie Orsola una montagna di responsabilità , familiari e commerciali, che rischia di schiacciarla. Ci sono i cinque figli da tenere a bada , il primo intelligente e dotato come il padre ma gli ultimi due ancora irresponsabili e ribelli. C'è il laboratorio di Palazzo Sogliano, da sempre fucina di meraviglie senza tempo, da mandare avanti e mantenere sempre rifornito di materiale pregiato,le gioiellerie sparse per il mondo, i concorrenti da cui guardarsi.E un segreto che Orsola scopre solo adesso, un figlio illegittimo di origine cinese di cui il marito si è sempre preso cura e che ora studia in Svizzera.
Per riflettere meglio e ritrovare se stessa Orsola si rifugia a Milano, la sua città, custode dei suoi affetti più cari, la famiglia e l'amica Damiana, che si era lasciata alle spalle per amore di Edoardo ma che aveva sempre avuto nel cuore.
L'autrice racconta la storia di Orsola, figlia di un ciabattino anarchico, che sognava solo di insegnare e si era trovata di colpo nel cuore di una famiglia del sud ricca e chiassosa, quasi nell'occhio del ciclone. E quella di Margherita, la madre di Edoardo, ai suoi tempi una ragazza davvero fuori dal comune, bella ed emancipata, che aveva saputo conquistare il cuore dei rampolli di due delle famiglie di corallari più ricche e potenti.
Orsola e Margherita sapranno tenere ben salde le redini della famiglia e dell'azienda, evitando che si sfasci per litigi e incomprensioni. Due donne forti e tenere insieme, oneste ma con i loro segreti nel cuore.Un'altra bella saga al femminile di una delle più famose e prolifiche scrittrici di romanzi rosa italiane ( anche se lei ama definirsi solo scrittrice ).

martedì 8 ottobre 2013

GRAVITY

La trama : Due astronauti , per una serie di tragiche fatalità, rimangono abbandonati nello spazio.Per ritornare sulla terra dovranno cercare una navicella funzionante in qualche stazione spaziale in orbita intorno al pianeta.

La solitudine mistica e angosciante nello Spazio, l'assenza di comunicazioni, due astronauti che cercano di fluttuare da una stazione orbitante all'altra in cerca di una capsula di salvataggio che possa riportarli sulla Terra. Un film con due soli protagonisti che non annoia ma che mantiene alta la tensione attraverso tutta una serie di prove di coraggio e forza di volontà e con grandi effetti speciali tutti al computer.
Il veterano Matt Kowalsky e la ricercatrice Ryan Stone, alla sua prima missione nello spazio, si ritrovano all'improvviso da soli , il loro Shuttle è andato distrutto da una pioggia di detriti, il resto dell'equipaggio è perduto. Ryan non sa che fare ma il collega più esperto le indica la via della salvezza, raggiungere una delle stazioni spaziali in orbita intorno alla Terra, ormai abbandonate ma forse ancora funzionanti. E la ragazza dovrà fare il disperato viaggio da sola. Un percorso che sembra quello di un viaggiatore disperso nel deserto in cerca di un'oasi che possa dargli qualche speranza di sopravvivenza. Un viaggio catartico per la ricercatrice, che vive in un abulico tran tran in seguito a un grave lutto. Dovrà dar fondo a tutte le sue energie, scoprire una determinazione che non sapeva di possedere, sperimentare abilità mai pensate, tra speranza e disillusione, tra scelte razionali e esperienze paranormali.Un viaggio che la porterà ad una rinascita, alla libertà di amare la vita libera dai fardelli del dolore e dei sensi di colpa.Una grande Sandra Bullock dal fisico efebico e un rassicurante George Clooney , per una volta in secondo piano.Intorno l'immensità dello spazio, così vuoto eppure claustrofobico come una trappola mortale.

sabato 5 ottobre 2013

MARINA BELLEZZA - SILVIA AVALLONE

La trama : Marina e Andrea si amano,ma i loro sogni, inseguiti testardamente e disperatamente, li dividono.Eppure qualcosa li unisce, l'attaccamento alla loro terra che, pian piano, sta diventando sempre più desolata.

Marina Bellezza, un nome che è tutto un programma : splendida come una dea, una voce eccezionale, una fame di arrivare al successo a tutti i costi per mettersi alle spalle il passato, per affrancarsi da una famiglia disastrata, da un padre assente e una madre alcolizzata.Cinica ma che nasconde un cuore ferito sotto la corazza da dura.Spesso spietata con gli altri ma solo per nascondere la sua insicurezza e la sua solitudine.
Andrea, figlio dell'ex sindaco di Biella, una famiglia benestante e perfetta da cui però si è sentito sempre escluso, incompreso,oscurato dal fratello perfetto Ermanno, il figlio studioso, amato, irreprensibile, che in giovane età è già riuscito a realizzare tutti i suoi sogni e ora vive in America e lavora per la Nasa.Anche Andrea ha i suoi sogni ma sono molto più semplici ma, nello stesso tempo,rivoluzionari. Vuole restare nella sua terra, la Valle del Cervo, per allevare mucche, lavorare senza sosta da mattino a sera e produrre formaggio DOC, come faceva il nonno a cui era tanto affezionato.
Ma fra lui e i suoi sogni c'è la famiglia che ancor di più adesso non lo capisce. E c'è soprattuto Marina, la ragazza che ha sempre amato, con la quale voleva costruire un futuro ma che ha perso per tragici avvenimenti. Ma ora Marina è tornata, si è trasformata in una sirena pericolosa pronta a calpestare tutto e tutti pur di arrivare al successo.Marina che sogna Roma o Milano e che mai si accontenterebbe di una vita di sacrifici come quella che lui progetta.Eppure lui la ama , ancora più furiosamente e forse anche lei lo ama ma ama ancor di più il successo, le trasmissioni televisive, il pubblico osannante.Si cercano, si perdono, si ritrovano, ciascuno dei due deve vivere fino in fondo le proprie esperienze per capire davvero quale futuro scegliere, e se ci sarà davvero un futuro per loro due insieme.
Un romanzo intenso, con due forti protagonisti e , intrecciati alle loro vite, altri personaggi altrettanto degni di nota, come Elsa, l'universitaria innamorata di Andrea fin dai banchi di scuola che cercherà di contenderlo a Marina o Paola, la madre di Marina ormai ridotta a un relitto dalle vicissitudini di una vita grama e perennemente in attesa di un marito irresponsabile.
E sullo sfondo le valli che si vanno spopolando, capannoni e fabbriche abbandonate, paesi fantasma e la bellezza innocente e quasi selvaggia della natura.

martedì 1 ottobre 2013

BLING RING

La trama : la storia vera di un gruppo di adolescenti di Los Angeles dediti ai furti negli appartamenti dei divi.

Da un'inchiesta della giornalista Nancy Jo Sales su Vanity Fair , Sofia Coppola ha tratto questo film che è quasi un documentario sulle imprese di questo gruppetto di ragazze che, insieme a un loro coetaneo, si divertivano, più o meno incoscientemente, a svaligiare le case dei divi più in voga.
Quasi tutti i ragazzi, in una fase dell'adolescenza hanno voluto provare il brivido del piccolo furto nei supermercati, più per sfida che per vero bisogno. Ma i protagonisti del film vanno oltre, sono attratti dalle celebrità e dal loro mondo dorato fatto di oggetti di lusso e abiti griffati e organizzano spensieratamente incursioni notturne nelle ville dei VIP portando via non solo capi firmati, gioielli, denaro ma anche cosmetici ,indumenti intimi, oggetti personali. Non si preoccupano un granchè della sorveglianza, qualche volta si tirano su i cappucci delle felpe ma il più delle volte si muovono con disinvoltura, scattandosi foto che poi postano sui social.Parte della refurtiva viene venduta per acquistare droga o frequentare locali alla moda ma molti abiti vengono indossati dalle ragazze per sentirsi delle dive. Non ci sono vere giustificazioni per questo comportamento, niente povertà o disagio sociale. Forse il solo che può essere compreso è l'unico ragazzo del gruppo, che proviene da un'altra scuola e si sente un pò emarginato.Non gli sembra vero di essere accettato da queste ragazze così spregiudicate e si affeziona a loro come a sorelle, in particolare a Rebecca, la vera leader della banda.
Quando i ragazzi furono identificati e catturati non seppero dare motivi plausibili per le loro " bravate ", che avevano fruttato un cospicuo bottino, anzi, si preoccupavano di chiedere cosa avessero detto le vittime. Si trattava del frutto della nostra società dell'immagine e del fatuo o di semplici delinquenti ? La regista si limita a raccontare la storia senza giudicare o condannare tanto le immagini parlano da sole.

sabato 28 settembre 2013

UN PIANO PERFETTO

La trama : Per sfuggire ad una maledizione di famiglia, Isabelle decide di sposare uno sconosciuto da cui divorziare subito dopo.Ma non sarà così semplice.

Una commedia romantica davvero divertente ( anche se dal finale naturalmente prevedibile )che vede cimentarsi con successo l'algida bellezza di Diane Kruger in un ruolo comico.
Le donne della famiglia Lefebre sono vittima di una maledizione : il primo marito non è mai quello giusto, muore o divorzia da loro e la felicità arriva solo con le seconde nozze.
Ma Isabelle sa che ha trovato l'uomo perfetto, bello, tranquillo, devoto.La loro vita scorre in una confortevole routine, lavorano insieme in uno studio dentistico e condividono hobby e passioni.La ragazza non vuole perderlo e la sorella le propone un piano folle ma perfetto : sposare per poche ore uno sconosciuto, divorziare e convolare finalmente a nozze con l'amore della sua vita.
Isabelle però si ritrova alle prese con Jean-Yves, giramondo per professione, simpatico ma non certamente un adone.
La protagonista farà di tutto per sedurre l'incredulo redattore di guide turistiche, inseguendolo nei suoi viaggi, dall'Africa alla Russia, vivendo con lui surreali avventure.Ma quando saranno finalmente sposati sarà ancora più duro costringerlo a lasciarlo.
Eppure alla fine le mancherà quel tenero e bizzarro personaggio che le ha movimentato la vita.
La morale del film è che in amore la routine alla lunga logora anche le coppie più affiatate e che c'è sempre bisogno di un pizzico di sana follia, di qualche sorpresa , anche di qualche imprevisto per tenere sempre vivo il legame.

mercoledì 25 settembre 2013

LA VITA NON E' IN RIMA ( PER QUELLO CHE NE SO)-LUCIANO LIGABUE

In questo libro-intervista Ligabue racconta il suo mondo, fatto di musica e parole, che nascono da un bisogno insopprimibile di comunicare, di rapportarsi col pubblico, in uno scambio di sensazioni ed emozioni importante per entrambi.
In questo percorso , affascinante per i suoi fan ma interessante anche per chi non lo è, Ligabue ci guida alla scoperta delle sua storia nel mondo della musica, dai primi acerbi brani rock suonati solo per gli amici ai grandi successi e spiega come nascono le sue canzoni, di come è importante e, a volte, difficile, scegliere parole che chiariscano bene cosa vuole comunicare . E poi parla delle sue radici, quel borgo a cui sente sempre di appartenere, dei suoi libri, dei film e della difficoltà di realizzarli non essendo quello il suo campo, degli amici, del calcio, dell'amore.In anteprima presenta le canzoni del suo nuovo disco ( che si chiamerà Mondovisione ), analizzandole anche dal punto di vista musicale e spiegandone i contenuti e i motivi d'ispirazione, per rendere tutti più partecipi della sua opera. In appendice c'è la Lectio doctoralis che Luciano tenne all'università degli studi di teramo quando gli venne conferita la laurea Honoris Causa in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo.
Un occasione per conoscere più a fondo con un cantautore tanto amato e apprezzato e per confrontarsi con le sue idee e le storie che ci sono dietro le sue canzoni e capire perchè , a volte, le sentiamo tanto nostre da pensare che siano state scritte proprio per noi.

domenica 22 settembre 2013

COME TI SPACCIO LA FAMIGLIA

La trama : David, un piccolo spacciatore, è costretto a contrabbandare dal Messico un grosso quantitativo di droga. Decide di " assoldare " una famiglia per passare il confine inosservato.

Una divertente commedia costruita su equivoci, menzogne, finte identità,basata sulla forzata parodia ( o nostalgia ? ) della famiglia americana media.
David gestisce senza problemi e senza sensi di colpi la sua attività di piccolo spacciatore d'erba. Ma quando viene rapinato degli incassi è costretto ad accettare un rischioso incarico per non essere ucciso : contrabbandare un enorme carico di droga dal Messico. Decide allora di ingaggiare dei finti moglie e figli per sembrare una normale famigliola in vacanza. La scelta ricade su Rose, un'avvenente spogliarellista in bolletta,Kenny, un adolescente imbranato e Casey una ragazzina che vive in strada. Naturalmente il viaggio sarà costellato di comici imprevisti, compresa l'amicizia con una vera famiglia in vacanza in cui il marito è agente antidroga, lo scontro con dei veri narcotrafficanti a cui era destinato il carico di droga,Il morso di una tarantola a Kenny, un aspirante fidanzato per Casey.
L'eterogeneo gruppetto si scontra e si confronta durante il viaggio ma, pian piano il cinismo e l'amarezza cominciano a tingersi della nostalgia di una vera famiglia, ogni tanto ciascuno sembra compenetrarsi nel ruolo assegnatogli.Insieme al divertimento c'è quindi un messaggio che riporta ai valori della famiglia, alla solidarietà e all'affetto che possono aiutare a risolvere tanti problemi, anche in una famiglia così sgangherata come i Miller.

sabato 14 settembre 2013

COME INCIAMPARE NEL PRINCIPE AZZURRO - ANNA PREMOLI

La trama : Maddison, pigra ragazza londinese, viene trasferita dal suo comodo ufficio in Corea del Sud, al seguito di un capo affascinante quanto irritante.Riuscirà a sopravvivere a questo stravolgimento della sua esistenza ?

Vincitrice del premio Bancarella con il suo precedente romanzo, Ti prego lasciati odiare, Anna Premoli ne ripropone a grandi linee la trama, che poiè quella di tutte le storie romantiche : lui e lei si detestano ma sono affascinati l'uno dall'altra. Le circostanze impongono che debbano collaborare a un progetto lavorativo molto importante, ne conseguono screzi e incomprensioni, intervallati da momenti di tenerezza e passione, finchè tutto si risolve nel migliore dei modi, con un innamoramento sincero e foriero di felicità.L'importante è giungere dal punto A al punto B con una scrittura brillante e personaggi accattivanti, cosa che riesce molto bene alla nostra autrice.
Anche in questo romanzo i due protagonisti, Maddison e Mark, sono costretti a lavorare insieme, pur avendo caratteri e aspirazioni agli antipodi.Maddison assomiglia molto alla Becky di I love shopping, lavora svogliatamente ,sogna di trsferirsi a New York, capitale dello shopping e, soprattutto, cerca un principe azzurro ricco e innamorato. Mark, americano di origini coreane, è un lavoratore stakanovista, molto preparato ed esigente con i suoi collaboratori. Invece dell'agognato trasferimento nella Grande Mela, Maddison si trova a dover seguire il suo nuovo capo in Corea del Sud, , un paese di cui non conosce assolutamente nulla.E dove si troverà come un vero pesce fuor d'acqua, in una nazione dove sono tutti piccolini e formali , lei chè e invece alta e bionda e dai modi diretti , senza peli sulla lingua. Dovrà dipendere da Mark non solo per il lavoro ma anche per le più semplici banalità della vita quotidiana, come trovare un supermercato o prendere la Metro. E lui è sempre così impeccabile, puntiglioso.Ma anche bello e aitante.Logico che la tensione tra di loro sfoci pian piano nell'attrazione, anche se entrambi asseriscono di non piacersi e di non poter andare daccordo.Naturalmente, col tempo e dopo varie vicissitudini tutto cambierà e Maddison imparerà anche ad aver maggior fiducia in se stessa e comincerà ad apprezzare il suo lavoro, scoprendosi brava e preparata.Insieme a Maddy scopriremo abitudini, gusti alimentari e modi di pensare coreani e incontremo altri simpatici personaggi, come l'arzilla e maliziosa nonna di Mark. E , chissà, impareremo anche noi a inciampare nel nostro principe azzurro, che potrebbe non corrispondere all'immagine stereotipata che hanno costruito i nostri desideri.

domenica 8 settembre 2013

IL CUORE SELVATICO DEL GINEPRO - VANESSA ROGGERI

La trama : Nella Sardegna di fine 800 nasce una bambina che la superstizione popolare condanna come coga, strega. Solo la sorella maggiore, Lucia, avrà pietà di lei e lotterà per salvarla.

Molti popoli nel passato ( ma alcuni ancora oggi ) credevano in particolari superstizioni riguardanti soprattutto le bambine, nate in particolari periodi dell'anno o dopo un certo numero di altri figli. Venivano bollate come streghe, apportatrici di mala sorte per la propria famiglia e per l'intera comunità e spesso venivano soppresse o abbandonate al loro destino. A Baghinos, in Sardegna nella notte che ai giorni nostri verrà chiamata di Halloween, Donna Assunta, della rispettata e ricca famiglia Zara, sta per dare alla luce il settimo figlio. Tutti pregano che sia maschio. Invece nasce una bambina e sulla casa cala una cappa di terrore. Il padre sa quel che deve fare, eliminare la neonata, subito.Ma non trova il coraggio, si limita a lasciarla esposta al gelo e alla pioggia, convinto che la natura provvederà a portarsi via quell'ospite indesiderata. Invece Lucia, 10 anni, la prima figlia, la più bella e dolce, porta in salvo la bambina e le da anche un nome ,Ianetta. Ormai il danno è fatto, la piccola dovrà essere tenuta in casa, nella disperazione di tutta la famiglia , che si aspetta grandi disgrazie dalla nascita della coga, una strega capace di divorare i neonati. Ianetta cresce come una selvaggia, emarginata dai suoi stessi cari che la temono e le augurano mille volte la morte. Solo Lucia cerca di occuparsi di lei, nonostante i divieti della madre.E' terribile l' infanzia della bambina abbandonata a se stessa e affamata d'affetto ,mentre a casa Zara ogni sciagura viene attribuita a lei e le sorelle, tranne Lucia, la odiano perchè nessuno le chiederà più in moglie, nonostante le ricchezze.Finchè , crescendo, Ianetta si convincerà di essere davvero una coga, che deve vivere lontana dal genere umano, più animale che donna.
Veramente fa indignare e commuovere questa storia, soprattutto perchè si è consapevoli che nella realtà, a volte, è successo anche di peggio perchè da secoli le donne sono temute e discriminate per delle semplici superstizioni o perchè sono diverse dalle altre e si distinguono per capacità o intelligenza.Solo l'amore e il coraggio di chi sa andare oltre la volontà popolare può salvare queste creature dal loro destino di odio e solitudine,solo la forza morale e la bontà di Lucia, in questa storia, potrà cercare di dare un futuro migliore e più umano alla sventurata Ianetta.

mercoledì 4 settembre 2013

ELYSIUM

La trama : Dalla Terra, ormai troppo inquinata e invivibile, i cittadini più ricchi si sono trasferiti su Elysium, un satellite dall'ecosistema perfetto, dove è possibile anche guarire da ogni malattia. Max cercherà di raggiungerlo per salvarsi dalla morte imminente.

La caratteristica di tutti i film e romanzi di fantascienza è quella di immaginare un futuro dove la distinzione tra ricchi e poveri è nettissima, come se fosse la naturale e inevitabile evoluzione dei tempi che stiamo vivendo.
Elysium è ambientato nel 2154. La terra è ormai diventata invivibile a causa dell'inquinamento e delle guerre.Ma solo i più ricchi sono potuti sfuggire a questo ambiente così degradato, trasferendosi su Elysium, un satellite che, come fa capire il nome, è un vero paradiso, pieno di verde e di lusso,dove si vive negli agi e, soprattutto, dove esistono speciali capsule mediche capaci di guarire da ogni male.E' naturale, quindi, che dalla Terra si organizzino viaggi clandestini per cercare di sbarcare nel paese della speranza, astronavi cariche soprattutto di bambini ammalati che i genitori cercano disperatamente di salvare.Max Da Costa, cresciuto in un orfanatrofio e ora operaio in una fabbrica di droni, in libertà vigilata , ha urgente bisogno di raggiungere Elysium perchè è stato sottoposto ad una massiccia dose di raggi gamma e gli restano cinque giorni di vita.Così si accorda con Spider, uno degli organizzatori di questi viaggi della speranza, per rapire un ricco industriale e carpirgli segreti da barattare con la cittadinanza, attraverso un dispositivo installato nel cervello di Max ( come in Johnny Mnemonic ).Oltre che a salvare se stesso Max pensa anche di poter garantire la cittadinanza a Frey, sua amica d'infanzia che ha ritrovato per caso. Ma i segreti che Max carpisce sono incredibili, si tratta dei dati utili a sovvertire il sistema stesso di Elysium . L'industriale stava architettando con lo spietato ministro Jessica Delacourt un colpo di stato per poter destituire l'attuale capo di governo.Si scatena così una caccia all'uomo, guidata dal soldato Kruger, prima sulla Terra e poi su Elysium, dove il killer e i suoi scagnozzi hanno portato Frey e sua figlia Mathilda, malata di leucemia allo stato terminale.
In questa seconda parte del film ci sono le scene più mozzafiato di scontri armati, inseguimenti, combattimenti corpo a corpo tra Max e Kruger, in una lotta contro il tempo perchè sia Max che Mathilda stanno per morire.
Si tratta di una storia avvincente, anche se prevedibile, che fa riflettere sul vero futuro che si prospetta per l'umanità, è possibile che tutte queste visioni apocalittiche siano veritiere ? Ci stiamo davvero avviando verso un domani di lotta senza quartiere tra miseria e super ricchezza ?Forse già ora ci sono i segni di questa sperequazione di classi sociali, forse però siamo ancora in tempo per riequilibrare le sorti della società per non arrivare a risultati così catastrofici per tutta l'umanità.

sabato 31 agosto 2013

IN TRANCE

La trama : Simon, approfittando del suo lavoro presso una casa d'aste, decide di rubare un prezioso dipinto di Goya.Ma durante la rapina , per un colpo alla testa, perde la memoria e non riesce più a ricordare dove ha nascosto la tela. Toccherà all'ipnoterapista Elisabeth cercare di risvegliare i suoi ricordi.

Danny Boyle ha preso spunto da un film Tv, Trance, per confezionare questo thriller psicologico che ha come base l'insondabilità e l'imprevedibilità della memoria umana.
Simon lavora presso una prestigiosa casa d'aste ma è oberato dai debiti di gioco , così decide di accordarsi con una banda di rapinatori per trafugare un dipinto di grande valore, Le streghe nell'aria di Goya.Dovrebbe trattarsi di una operazione facile e senza rischi ma il giovane , durante la concitazione della rapina, viene colpito duramente alla testa. Al risveglio non ricorda più dove ha nascosto il quadro. I complici, rendendosi conto che non sta mentendo, decidono di affidarsi ad una famosa ipnoterapista, Elisabeth Lamb, capace di far ricordare qualsiasi cosa, dalla più complicata alla più banale, attraverso l'ipnosi. Ma con Simon, che ovviamente non può rivelare cosa cerca di ricordare, il trattamento non funziona e la dottoressa capisce che il suo paziente ha qualcosa da nascondere. Per recuperare la tela al resto della banda, guidata dall'affascinante Franck, non resta che accordarsi con Elisabeth e affiancarla nel suo lavoro . Perchè Simon si dimostra comunque un soggetto difficile, nella sua mente i ricordi restano confusi, mescolati all'attrazione che prova verso la donna, alla gelosia nei confronti di Franck e alla paura che i malviventi lo uccidano . Così Franck e i suoi uomini, sempre più impazienti, cercano di assecondare le richieste di Simon e fanno pressione alla terapista affinchè risolva presto il caso. A complicare il tutto c'è l'attrazione, ricambiata, di Franck per Elisabeth e l'amore morboso di Simon che la vorrebbe per sè. Quando finalmente il giovane comincerà a mettere a fuoco i suoi ricordi, gli eventi precipiteranno e scopriremo una doppia trama di intrighi e tradimenti.
Il quadro oggetto della rapina è come un simbolo del potere delle donne e delle loro capacità spesso considerate stregonesche. E in realtà la figura principale del film è proprio quella di Elisabeth, bellissima, forte e determinata, misteriosa come la sua professione, capace di manipolare gli uomini anche senza ricorrere all'ipnosi, usando soltanto il suo fascino sensuale.

sabato 24 agosto 2013

MONSTERS UNIVERSITY

La trama : Il prequel di Monster & Co. ci racconta come Mike e Sulley sono diventati soci e, soprattutto, grandi amici.

Dopo più di un decennio dall'uscita di Monster & Co., la Pixar ripropone alcuni dei personaggi più amati da grandi e bambini. Ma invece di inventare nuove avventure per la collaudata coppia di Spaventatori, ci fa fare un salto indietro nel tempo, per raccontare come è nata l'amicizia tra i due simpatici mostri.
Mike Wazowski sognava fin da bambino di diventare uno Spaventatore, in grado di contribuire alla vita del mondo dei mostri raccogliendo l'energia sviluppata dalle grida di spavento dei bambini. Quando arriva alla Monster University è fermamente deciso a realizzare il suo sogno, attraverso lo studio e l'impegno.Ma qui si rende conto, fra mostri di ogni forma e dimensione, che il suo aspetto pacioso e tenero non lo favorisce.Lui non ispira terrore, al contrario di James Sullivan detto Sulley, un allievo svogliato e tracotante ma dall'aspetto aitante e temibile, da vero mostro. Ma i due sono destinati a collaborare loro malgrado per poter rimanere all'Universita da cui li aveva espulsi la terribile preside Tritamarmo.L'unica possibilità per essere riammessi ai corsi di studio è quella di vincere, con gli OK la loro scalcagnata confraternita, , le Olimpiadi dei mostri.Il gruppetto eterogeneo di mostri dovrà affrontare prove durissime ma qui entrerà in campo l'abilità di motivatore di Mike, la sua intelligenza, la sua forza di volontà.E pian piano Mike e Sulley cominceranno a capirsi, a confidarsi speranze e fragiità,cresceranno insieme, prendendo atto dei loro punti di forza e delle loro debolezze.Anche se non riusciranno a completare gli studi universitari insieme intraprenderanno una brillante carriera alla Monster & Co., partendo dai lavori più umili fino ad arrivare ai vertici dell'organizzazione.
Il film, coloratissimo, ci proietta nel tipico ambiente dei Campus universitari, con le feste, le Confraternite, gli scherzi e insieme al divertimento ci mostra il percorso di crescita che deve intraprendere ogni ragazzo, fino a rendersi conto dei propri limiti e cercare lo stesso di realizzare i propri sogni senza stravolgere se stesso, magari aggiustando il tiro e cercando altre vie per raggiungere il successo.
Abbinato al film il tenero corto L'ombrello blu, e, dopo i titoli di coda, una spassosa chicca finale.

lunedì 19 agosto 2013

IL SOGNO DI VOLARE - CARLO LUCARELLI

La trama : Ritorna Grazia Negro per indagare su un serial killer particolarmente feroce e arrabbiato.

Nel caldo di una Bologna assolata Grazia Negro ritorna ad indagare , quasi per caso, su un assassino che sembra voler riparare, a modo suo, alle piccole e meschine ingiustizie della società.
Grazia è combattuta tra la sfida e l'emozione adrenalinica della caccia e l'angoscia che le provoca e che avrebbe voluto mettersi alle spalle per sempre. Viene coinvolta suo malgrado perchè la prima vittima apparteneva ad una famiglia mafiosa e lei fa parte della squadra antimafia.Ma ben presto si scoprirà che non si tratta di regolamenti di conti nell'ambito della malavita organizzata, ma qualcosa di più oscuro e terribile. Ma la bella ispettrice ha anche laceranti problemi privati, sta cercando di avere un figlio dal compagno Simone ma si sente inadeguata al ruolo di madre, forse è troppo presto, forse un figlio non riuscirà a rinsaldare il loro legame.
La ricerca del serial killer è molto complicata, non ci sono apparenti collegamenti tra le vittime, unico indizio le note di vecchie canzoni quasi sconosciute, che potrebbero aiutare a scoprire le motivazioni di delitti così efferati.
Poichè lo stesso autore raccomanda di non raccontare tropo dettagliatamente la trama, è meglio non fornire altri particolari su un romanzo così avvincente . Ma almeno si può dire che non mancheranno le sorprese che, come in ogni thriller che si rispetti, si concentrano soprattutto nel finale.

mercoledì 14 agosto 2013

LA STANZA DELLA MORTE - JEFFERY DEAVER

La trama : Lincoln Rhyme indaga sull'omicidio di un attivista per i diritti delle popolazioni sudamericane. Ma il delitto è avvenuto alle Bahamas e non è facile accedere alla scena del crimine.

Ritorna Lincol Rhyme, il personaggio più amato di Deaver che questa volta è chiamato ad indagare su un caso di omicidio particolarmente complicato sia perchè sembra esservi implicato lo stesso governo degli Stati Uniti , sia perchè il delitto è stato commesso alle Bahamas, in un'esclusivo resort, dove la polizia locale non ha prestato particolare attenzione alla scena del crimine, che per Rhyme è invece è fondamentale. E' il viceprocuratore distrettuale Nance Laurel a coinvolgere il criminologo con tutta la sua squadra in questa indagine delicata, cercando di incastrare l'organizzazione governativa che ha commissionato l'omicidio di un noto attivista per i diritti dei popoli del Sud America, Robert Moreno, uomo retto e onesto, e di altre due vittime innocenti, un giornalista e una guardia del corpo. Per la prima volta Rhyme e Amelia, la sua partner nel lavoro e nella vita, si separano perchè bisogna assolutamente recarsi sul luogo del delitto per cercare di recuperare qualche traccia. Ma non è la bella Amelia a partire per le Bahamas ma, incredibilmente, lo stesso Lincoln, che, in seguito a riusciti interventi chirurgici, ha recuperato l'uso di un braccio e si sente pronto ad affrontare l'avventura invece di restare chiuso in casa. Ritornare sul campo lo esporrà a molti pericoli ma anche la Sachs rischierà la vita , braccata da un killer esperto di cucina che usa come armi affilatissimi coltelli.Amelia dovrà affrontare anche problemi personali, dovuti alla sua artrite, diventata così invalidante da farla sospendere dal lavoro.Ma la reticenza della polizia locale, l'ostruzionismo del governo, i limiti fisici non fermeranno Lincoln e Amelia nella ricerca della verità e nella caccia agli assassini, naturalmente con sorpresa finale.

lunedì 12 agosto 2013

GELATO ALLO YOGURT

In questi ultimi tempi, accanto alle gelaterie tradizionali, è tutto un fiorire di yogurterie , molto frequentate da consumatori giovani e no, perchè il prodotto che propongono, oltre che gustoso è anche leggero e fa bene. Perchè non proporre anche ai nostri ospiti come dessert al posto del gelato una bella coppa di yogurt gelato ?
Basta comprare lo yogurt greco, quello bianco senza zucchero e guarnirlo con fantasia per ottenere un risultato simile a quello professionale. Innanzitutto qualche ora prima di servirlo mettiamo lo yogurt nel feeezer per farlo indurire un pò. Poi sistemiamolo in belle coppe di vetro o di terracotta colorata formando delle palline proprio come per il gelato. E poi sbizzarriamoci con le guarnizioni, che gli daranno sapore e colore. Oltre alle classiche amarene Fabbri, ci sono una quantità di prodotti creati apposta, reperibili facilmente nei supermercati o nei negozi di decorazioni per dolci. La stessa Fabbri produce una serie di bottigliette con liquidi all'amarena, alla fragola, al cioccolato, al caramello con cui irrorare anche gelati o torte, ceracando di farli scivolare tra le palline per creare striature colorate. E poi si possono aggiungere scagliette di cioccolato, granella di nocciola, meringhette, amaretti sbriciolati, frutti di bosco surgelati,pesche o ananas sciroppate a dadini, cocco grattugiato, anche riso soffiato o piccole palline di cereali o smarties. Aggiungiamo cialde e biscottini e anche decorazioni tipo ombrellini o ventaglietti di carta. Possiamo anche brinare il bordo del bicchiere strofinandolo con un limone o un arancia e passandolo nello zucchero bianco o di canna.Otterremo un risultato veramente notevole e, naturalmente anche molto buono da mangiare. Naturalmente , se vogliamo ottenere un risultato più casalingo possiamo aggiungerci solo la nostra frutta fresca preferita o i nostri cereali o corn flakes abituali e per renderlo più gradito ai bambini, grattugiarvi sopre diversi tipi di cioccolato o sminuzzarvi dentro i biscotti che più gli piacciono e proporglielo come merenda.

lunedì 22 luglio 2013

LA VERITA' SUL CASO HARRY QUEBERT

La trama, Marcus Goldman, un giovane scrittore che ha perso l'ispirazione, si ritrova ad indagare sulla morte di un'adolescente avvenuta molti anni prima, per difendere il suo mentore, Harry Quebert, dall'accusa di omicidio.

Un romanzo corposo, quasi 800 pagine, che però si legge quasi d'un fiato, perchè è ricco di colpi di scena ad ogni pagina, che ribaltano ogni volta le certezze appena conquistate.
L'io narrante è Marcus, uno scrittore che ha avuto un clamoroso successo con il suo primo romanzo ma che ora è in preda al blocco dello scrittore,non riesce a buttar giù una riga,sempre più pressato dall'editore che , avendogli versato un cospicuo acconto per la sua seconda opera, minaccia di trascinarlo in tribunale e di rovinarlo.Il giovane pensa di trovare rifugio e ispirazione ad Aurora, a casa del suo mentore, il grande scrittore Harry Quebert,l'uomo che gli ha insegnato tutto e gli ha fatto quasi da padre.Ma, nonostante i consigli e gli incoraggiamenti di Harry, Marcus non riesce a sbloccarsi. Viene però a conoscenza, per caso, di un grande segreto che l'amico nasconde nel cuore da molti anni, l'amore per Nola, un'adolescente che gli ha ispirato il suo capolavoro, L'origine del male. Un'amore proibito perchè lui aveva il doppio dell'età della ragazza, finito tragicamente perchè Nola, il giorno steso in cui la coppia clandestina aveva deciso di fuggire in Canada, era scomparsa nel nulla.Da quel giorno Harry non aveva smesso di aspettarla, dedicandole tutta la vita.
Marcus ritorna a casa rassegnato al fallimento ma una notizia sconvolgente cambierà i suoi progetti per il futuro : nel giardino della casa di Quebert è stato ritrovato il corpo di Nola, con accanto il manoscritto dell'Origine del male.
Contro tutto e tutti Marcus si precipita ad Aurora, deciso ad indagare per scagionare Harry.
La sua indagine lo porterà a conoscere i segreti e gli umori della provincia americana, scoprendo man mano tanti pezzettini di verità su Nola, perchè, in realtà, anche se ora si mostrano sorpresi e scandalizzati , ognuno a quei tempi, la metà degli anni '70, sapeva un pezzo di verità .Come in un corridoio degli specchi ogni scoperta rimanda indietro un'immagine diversa della ragazza. Chi era veramente Nola ? Una lolita capace di irretire con finta innocenza qualsiasi maschio della cittadina e perfino un ricco mecenate ? O la ragazzina maltrattata dalla madre che sognava di fuggire via con il suo grande amore ?
Questo percorso ad ostacoli porterà alla fine Marcus, che si è impegnato a scrivere un libro sulla vicenda, ad una sorprendente e amara verità, un finale dove tutti sono colpevoli di qualcosa, e toccherà a lui cercare di mettere a posto le cose, con una nuova saggezza derivatagli da questa sconvolgente esperienza.
Inframmezzati alla storia ci sono i ricordi di Marcus sulls sua amicizia con Harry e i suoi preziosi consigli sulla scrittura e anche qualche divertente intermezzo derivante dalla telefonate di Marcus alla madre, che vorrebbe vedere il figlio felicemente accasato e nutre dei dubbi sulla sua sessualità.

mercoledì 17 luglio 2013

THE LONE RANGER

La trama : La storia della nascita del famoso duo di giustizieri del West, Lone Ranger e Tonto, raccontata dallo stesso Tonto.

Il ranger solitario con la mascherina sul volto e il fedele indiano Tonto con un corvo morto come copricapo sono personaggi molto amati dal pubblico americano che li ha conosciuti negli anni '30 prima alla radio e poi nei fumetti.
Il film ripercorre la loro storia,raccontando come un ingenuo uomo di legge e un indiano emarginato dalla sua tribù, diventano dei vendicatori in giro per il West su un cavallo argenteo. A narrare la vicenda ad uno sbalordito bambino mascherato da Lone Ranger è lo stesso Tonto, ormai ridotto ad esibirsi come quadro vivente in un luna park ambulante.
John Reid ha studiato in città e crede fermamente nella legge e nella giustizia.Ritorna nel vecchio West per consegnare al ranger Dan Reid, suo fratello, un pericoloso criminale che deve essere giustiziato.John è segretamente innamorato di Rebecca, la moglie del fratello e aspetta con trepidazione dolce-amara di rivederla.Tonto è un indiano che conserva nel cuore un doloroso segreto, che lo ha reso un paria agli occhi della sua gente.Sulla sua testa svetta un corvo morto a cui si ostina a dar da mangiare.
Quando il bandito Cavendish riuscirà a scappare un drappello di Rangers, a cui si aggrega John, lo insegue ma cade in un'imboscata .Sembrano tutti morti ma un misterioso cavallo bianco riporterà in vita, con l'aiuto di Tonto, proprio John, che non ama la violenza e le armi. John e Tonto diventeranno inseparabili e daranno la caccia al crudele malvivente, in un crescendo di inseguimenti, sparatorie, lotte su treni in corsa, scoprendo verità scomode e pericolose connivenze tra banditi e uomini di potere.
Tutta la squadra che ha dato vita alla saga dei Pirati dei Caraibi, compreso l'autore delle colonne sonore, Hans Zimmer, si è riunita per dar vita a questo ridondate e appassionante film, naturalmente con il loro marchio di fabbrica, con le loro esagerazioni, con le smorfie e la tipica andatura di Depp, con i folli duelli in bilico tra pericolo e ironia. Ma ci sono anche momenti più malinconici, quelli legati ai ricordi d'infanzia di Tonto, e bellissime scene notturne, spettrali, quasi in bianco e nero. Le scene finali sono travolgenti ed elettrizzanti, con il crescendo rossiniano del Guglielmo Tell come sottofondo che sembra coinvolgere anche gli spettatori all'azione.
Un film che ci riporta la magia del vecchio West in modo non stucchevole, mescolando sapientemente azione e divertimento.

venerdì 12 luglio 2013

WORLD WAR Z

La trama : La Terra è invasa dagli zombie, un ex impiegato dell'ONU cerca disperatamente di scoprire un vaccino per salvare l'umanità.

Brad Pitt è il protagonista assoluto ma anche il produttore di questo spettacolare film tratto dall'omonimo romanzo di Max Brooks.
Ha creduto fortemente in questa storia, dalla realizzazione molto costosa e travagliata che gli ha permesso di vestire i panni dell'eroe solitario che non è il solito vendicatore o mercenario ma un padre di famiglia che corre ogni tipo di rischio e affronta pericoli e sacrifici non solo per salvare l'umanità ma , soprattutto, per assicurare un futuro alla sua famiglia.Gery Lane, ex funzionario delle Nazioni Unite, si trova coinvolto, insieme alla moglie e alle due figliolette, in una spaventosa invasione di zombie, che attaccano le città come una marea inarrstabile.Gli viene concesso di portare in salvo la famiglia su una portaerei solo se accetta di mettersi a capo di una spedizione che deve cercare il luogo dove il contagio è cominciato. Si ritiene, infatti, che questa raccapricciante orda di morti viventi sia stata causata da un virus. Bisogna trovare in fretta un vaccino perchè all'umanità restano al massimo qualche mese di sopravvivenza, intere città ormai sono perdute, solo i luoghi più irragiungibili sono ancora al sicuro.La piccola squadra guidata da Lane ben presto viene decimata e lui rimarrà quasi da solo in questo frenetico giro del mondo alla ricerca di elementi utili per creare un antidoto a questo virus letale. Naturalmente, come in tutti i film di questo genere, la soluzione alla fine sarà semplice, anche se , in questo caso, particolarmente rischiosa ma questo non sorprenderà di certo gli spettatori che si aspettano un finale se non risolutivo almeno aperto alla speranza.
La pellicola però , anche se si attiene agli stereotipi del genere, è perticolarmente coinvolgente e , insieme, angosciante, soprattutto per le numerose scene di massa, anche riprese dall'alto, che mostrano queste armate di non-morti che sommergono senza scampo gli inermi cittadini, per le fughe e le lotte contro questi avversari guidati solo da un istinto di morte.
Il finale potrebbe far supporre anche un sequel, magari affiancando qualche personaggio più caratteristico e ironico al coraggioso ma serissimo protagonista.

domenica 7 luglio 2013

L'UOMO D'ACCIAIO

La trama : Prima di diventare il difensore dell'umanità Superman deve fare i conti con il suo passato.

Tra tutti i supereroi Superman è forse quello meno amato, forse perchè ha tutti quei poteri, è quasi invincibile e non è umano, quindi non ha tutti quei dubbi e quei travagli interiori tipici di personaggi come Batman o Spiderman. E' un pò come Achille, troppo forte per poter ispirare empatia. Ed ecco che in questo reboot Zack Snyder cerca di " umanizzare " Superman, mostrandolo come un bambino emarginato per i poteri che man mano sviluppava e come un ragazzo in cerca d'identità, dando ampio spazio alle origini del mito, agli ultimi giorni del pianeta Kripton, destinato ad autodistruggersi senza che il consiglio reggente si decida a trovare una soluzione. Mentre il generale Zod tenta un colpo di stato e viene esiliato con i suoi fedelissimi nella Zona Fantasma, lo scienziato Jor-El , con l'aiuto della moglie Lara, ruba i codici genetici di tutto il pianeta e li inserisce nel corpicino del figlioletto Kal, il primo bambino nato in modo naturale da generazioni. Con un'astronave il neonato verrà inviato verso la Terra, e sarà l'unica speranza di tenere in vita l'antico sapere di Kripton e le caratteristiche della sua razza.
Kal , atterrato nel Kansas, a Smalville, viene cresciuto come un figlio dai coniugi Clark ma il bambino sa di essere diverso e, dopo la more del padre adottivo, insegue le sue inquietudini,finchè, nel relitto di un'astronave, incontra il suo passato.
Con le mirabili tecnologie di cui disponeva,Jor-El è riuscito a tenere in vita una sorta di fantasma di se stesso.Quindi Kal si trova ad inerloquire non con un semplice oleogramma ma con una " vera " persona che può raccontargli la storia del suo paese natale, rispondere alle sue domande e illustrargli il suo sogno, aiuare gli umani a progredire attraverso la sua guida. Così il ragazzo trova finalmente uno scopo, e indossata una tuta con la S, simbolo della sua casata ( al posto della tutina di lycra azzurra con lo slippino rosso, da sempre un pò imbarazzante )si appresta a svolgere la sua missione.
Ma Zod e il suo esercito si sono liberati dall'esilio e piombano sulla Terra, in cerca di Superman, per colonizzare il pianeta con o senza il suo aiuto.
Superman quindi, prima di dedicarsi alla lotta contro la criminalità terrestre, dovrà sconfiggere i suoi connazionali e scegliere da che parte stare, in ogni caso rinunciando a una parte di se stesso. Lo aiuterà la giornalista Lois Lane, che in questo film conosce da subito la vera identità del supereroe.
Mentre la prima parte del film è rivolta al passato di Superman, nella seconda parte ci sono le battaglie vere e proprie, catastrofiche e spettacolari come si conviene a una pellicola di questo genere ( con le solite scene di grattacieli che si sbriciolano e cittadini in fuga ).Questo nuovo Superman, più fragile e introverso, è piaciuto al pubblico e, oltre al solito sequel è in progetto anche un prequel, con la storia del pianeta Kripton.

martedì 2 luglio 2013

I BASTARDI DI PIZZOFALCONE - MAURIZIO DE GIOVANNI

La trama :L'ispettore Lojacono, ancora in esilio a Napoli, indaga sull'omicidio di una signora dell'alta società. Ma questa volta non è solo.

Ritorna l'ispettore Lojacono, ma chi si aspettava un'altra indagine in solitaria del funzionario di polizia emarginato dai colleghi per sospetta collusione con la mafia, avrà una piacevole sorpresa :Giuseppe Lojacono viene invitato ad integrare una squadra di poliziotti distaccati al commissariato di Pizzofalcone con la missione di riscattarne la fama infangata da un gruppo di agenti corrotti e impedirne la chiusura.I bastardi di Pizzofalcone. Sembrerebbe un bel nome di battaglia se non si riferisse a poliziotti che hanno macchiato la loro integrità morale spacciando droga sequestrata a una banda di narcotrafficanti. Un nome che è rimasto appiccicato ai nuovi venuti. E, in effetti, è un appellativo che gli sta a pennello, anche se con sfumature di significato diverse. Perchè la squadra, agli ordini dell'entusiasta commissario Palma, è formata dagli scarti degli altri commissariati, da poliziotti che i loro superiori sono stati ben felici di smistare altrove.Oltre al nostro Lojacono ci sono l'agente Alex Di Nardo, appassionata di armi da fuoco dal grilletto facile, l'agente Francesco Romano che, come Hulk, deve combattere ogni giorno con l'altro se stesso impulsivo e violento, l'agente Marco Aragona, che ha visto troppi telefilm americani e si comporta come un protagonista di Miami Vice, il sostituto commissario Giorgio Pisanelli, ossessionato da da un'epidemia di suicidi di persone vecchie e malate, la vicesovrintendente Ottavia Calabrese, che trova solo nel lavoro uno sfogo ad un'opprimente vita familiare.L'occasione per mettere alla prova la nuova squadra arriva subito con l'assassinio di una signora della Napoli bene, dolce e dalla vita irreprensibile, sposata a un famoso notaio dongiovanni e fedifrago.Ma all'indagine principale si affiancano quella sulla presunta prigionia di una bellissima ragazza e quella, personalissima, di Pisanelli su quelle morti troppo frettolosamente archiviate come suicidi ( e qui si sente l'eco di un precedente racconto di De Giovanni, Il Purificatore ).
Questo intrecciarsi di vicende , i frequenti cambi di scena , l'immagine quasi sfuocata della città intravista attraverso i finestrini dell'auto in corsa di Aragona, vivacizzano la trama e, insieme all'approfondimento e alla caratterizzazione dei personaggi, le danno quel taglio da serie televisiva che potrebbe benissimo trasformare il romanzo ( e quelli che, certamente, seguiranno ) in una serie poliziesca di successo. E che ci sarà un seguito ce lo conferma il piccolo colpo di scena finale, sembra proprio di vedere sull'ultima inquadratura la famosa scritta : continua alla prossima puntata.
Speriamo quindi di ritrovare presto i nostri " Bastardi " a cui ci siamo già affezionati !

domenica 30 giugno 2013

INSALATA CON BRESAOLA,ANANAS E PHILADELPHIA AL SALMONE

Un insalata che unisce il gusto dolce e quello salato con un risultato sorprendente.
Ingredienti :
Insalata a foglia larga
bresaola
ananas
Philadelhia al salmone
limone
olio d'oliva
un pizzico di sale

Disponete le fettine di bresaola sull'insalata. Aggiungete la Philadelphia a tocchetti e l'ananas ( anche in scatola ) tagliata a pezzettini.
Emulsionate l'olio con il succo di limone e il sale e condite la vostra insalata.
Se volete potete aggiungere anche gamberetti sgusciati e lessati, quelli piccoli da cocktail che si comprano surgelati.
E' un piatto freddo che si prepara in pochi minuti, ideale anche come antipasto per una cena per stupire gli amici.

mercoledì 26 giugno 2013

HOUSE AT THE END OF THE STREET

La trama : Madre e figlia si trasferiscono in una tranquilla cittadina per cominciare una nuova vita dopo un doloroso divorzio. Ma scoprono che la casa dei vicini è stata teatro di un sanguinoso omicidio. E ancora nasconde terribili misteri.

L'impianto del film è quello degli horror tradizionali, la casa dei protagonisti bellissima ma isolata, un'altra casa misteriosa a cui non avvicinarsi e che invece attrae irresistibilmente l'eroina di turno, il ragazzo emarginato che lei cerca di aiutare, terribili segreti di famiglia di cui sarebbe meglio non venire a conoscenza.
Ma l'opera di Mark Tonderai si distingue anche per la cura dei caratteri dei protagonisti, non è solo azione, sangue, paura, anche se risulta un pò lento e si vivacizza solo nel finale, frenetico come in ogni horror che si rispetti.
Il premio Oscar Jennifer Lawrence interpreta Ellissa, una ragazza diciassettenne che cerca una nuova vita lontano da Chicago insieme alla madre Sarah . Prendono in affitto una bellissima villetta immersa nei boschi ma presto scoprono perchè l'hanno ottenuta a un prezzo molto basso. Quattro anni prima la figlia dei vicini, Carrie Anne, una ragazzina disturbata, ha trucidato i genitori e poi è scomparsa nel nulla.Il fratellino Ryan si è salvato perchè era lontano da casa e ora vive lì, emarginato dalla società perchè la sua storia è troppo angosciante. Per Ellissa, spaesata dal trasferimento, senza più i suoi amici, è facile interessarsi al ragazzo, che si rivela timido e gentile, nonostante le proibizioni della madre, suggestionata dai pettegolezzi dei suoi nuovi concittadini. Sarah però lavora in ospedale e spesso fa anche i turni di notte così i due ragazzi sono liberi di frequentarsi e cominciare ad innamorarsi. Ma Ryan non è così mite e gentile come sembra, nasconde segreti inconfessabili, di cui si conoscerà il vero senso solo pian piano, capovolgendo le congetture degli spettatori. Il finale è avvincente e angosciante ma meglio non svelare di più , ci sono colpi di scena e rivelazioni fino alla scena finale.
Non è un horror troppo sanguinolento e prevedibile e non fa saltare dalla poltrona per la paura ma comunque appassiona ed è ben recitato.

domenica 23 giugno 2013

FUSILLI INTEGRALI CON POMODORINI E RICOTTA

Un'altra ricetta gustosa per chi è a dieta, con ingredienti leggeri che possono piacere a tutti.
Stabilite voi le dosi a seconda delle indicazioni del vostro regime alimentare.
Ingredienti :
fusilli integrali
pomodorini ciliegina
ricotta
olio d'oliva
uno spicchio d'aglio
qualche foglia di basilico
olive nere.
In una padella antiaderente fate insaporire l'olio con uno spicchio d'aglio intero che poi toglierete.
Aggiungete i pomodorini tagliati a metà ( o in quattro parti se sono grandi ) a cui avrete tolto i semi.Fateli rosolare aggiungendo anche un pizzico di sale. Aggiungete la ricotta, stemperandola, se occorre, con un pò di acqua di cottura della pasta.
Quando i fusilli sono al dente scolateli e fateli saltare in padella con la crema di pomodorini e ricotta.
Prima di servire aggiungete qualche foglia di basilico fresco, qualche fiocco di ricotta a crudo e le olive nere.
Naturalmente è un piatto salutare e saporito per tutti, basta aumentare le dosi a piacere.


lunedì 17 giugno 2013

INSALATA DI ZUCCHINE ALLO YOGURT

Una ricetta fresca e gustosa, ideale come piatto unico per chi sta a dieta ma anche come contorno o secondo per tutti.
Ingredienti :
zucchine
yogurt greco
insalata lattughina
limone
olive bianche e nere
olio d'oliva
un pizzico di sale
Per i quantitativi regolatevi sul numero delle persone o sulle indicazioni della vostra dieta.
Lessate le zucchine tagliate a rondelle senza farle sfaldare.
Preparate un'emulsione con il succo di limone , lo yogurt greco, il cucchiaino d'olio, sale e, se volete, qualche grano di pepe.
Potete scegliere se volete proprio una salsina , aggiungendo più yogurt e meno succo di limone, o un fluido, usando più limone e meno yogurt.
Quando le zucchine sono fredde adagiatele su un letto di lattughina e versatevi sopra la salsina allo yogurt , aggiungete olive bianche e nere e servite.
Una salsina molto densa può essere utilizzata anche per condire un'insalata di pasta.
Buon appetito !

giovedì 13 giugno 2013

NON ASPETTARE LA FELICITA' - MADRE TERESA DI CALCUTTA

Non aspettare di finire l'Università, di innamorarti, di trovare lavoro, di sposarti, di avere dei figli, di vederli sistemati, di perdere quei dieci chili, che arrivi il venerdi sera o la domenica mattina, la primavera, l'estate, l'autunno o l'inverno.
Non c'è momento migliore di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione.
Lavora come se non avessi bisogno di denaro, ama come se non ti avessero mai ferito e balla, come se non ti vedesse nessuno.
Ricordati che la pelle avvizzisce, i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.
Ma l'importante non cambia : la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c'è una nuova partenza.
Dietro ogni risultato c'è un'altra sfida.
Finchè sei vivo, sentiti vivo.
Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.

Madre Teresa di Calcutta

venerdì 7 giugno 2013

L'IPOTESI DEL MALE - DONATO CARRISI

La trama : Migliaia di persone scompaiono ogni giorno in tutto il mondo. La speranza è che vengano ritrovate vive o che ritornino. Ma che succede se ritornano dopo tanti anni e si trasformano in killer ?

Ritorna Mila Vasquez, protagonista de Il suggeritore, l'inquieta eroina di Carrisi che a tratti ricorda la Lisbeth Salander dei romanzi di Larsson,soprattutto per i lati oscuri del suo carattere.
Mila ora lavora alla Sezione Persone scomparse, soprannominata il Limbo, perchè raccoglie le storie di persone " sospese " , sparite nel nulla, come inghiottite dal Buio, volontariamente o per colpa di rapitori o assassini.Finchè non si ritrova un corpo quelle persone non sono considerate nè vive nè morte, il filo sottile della speranza le tiene ancora legate a questo mondo, la speranza di familiari e amici e quella dei poliziotti che non hanno mai smesso di cercarle. E' proprio il posto adatto per Mila, che da sempre si occupa di persone scomparse, non ne può fare a meno, perchè anche lei da bambina ha subito lo stesso destino, è stata rapita da un maniaco e si è salvata per miracolo. Da allora però il Buio è rimasto dentro di lei, quella sensazione di essere diventata invisibile, la paura che nessuno venga più a cercarti, di essere abbandanata nell'incubo del male.Da allora fisicamente si è ripresa, ma non psicologicamente, quella orribile esperienza le ha rubato per sempre la possibilità di provare empatia verso il prossimo, di sentire dolore, pietà, commozione. Solo la rabbia la fa sentire viva, insieme all'attrazione verso il pericolo.
Nel Limbo non c'è la vivacità adrenalinica degli altri reparti di polizia, l'atmosfera è sempre tetra, in compagnia di quei fantasmi che aspettano giustizia. Ma all'improvviso qualcosa cambia, persone scomparse da anni ritornano ma solo per compiere vendette inspiegabili, come marionette guidate da un burattinaio invisibile, che semina indizi sfidando le forze dell'ordine, come nel caso del Suggeritore. Dove sono state queste persone in tutti questi anni ? Fanno parte di una setta ? Quanti ne torneranno ancora dal Buio ? In questa nuova indagine Mila sarà affiancata dall'agente speciale Simon Berish, un poliziotto emarginato dai colleghi per sospetta corruzione e che aveva seguito, anni prima, i casi di questi scomparsi. Ma anche lui non è immune dal fascino del Buio, anche lui nasconde molti segreti.
Una storia avvincente, piena di colpi di scena, che riesce a sorprendere fino alla fine e che intreccia all'azione l'analisi psicologica dei personaggi. Da non perdere se amate i thriller ben scritti e non banali.

lunedì 3 giugno 2013

IL GRANDE GATSBY

La trama :Jay Gatsby, un misterioso miliardario, vive in una sontuosa villa dove tiene ogni sera feste strabilianti. Nel suo cuore è nascosto il segreto di un amore mai dimenticato.

Quella di Baz Luhrmann è la quarta trasposizione cinematografica del celebre romanzo di Fitgerald ed è sontuosa e scintillante come è nel suo stile. Soprattutto nella ricostruzione delle feste organizzate dall'eccentrico e misterioso miliardario il regista inventsa una scenografia quasi circense, esagerata, colorata, dove gli eccessi degli ospiti fanno da contraltare alla sottile malinconia del protagonista.
La vicenda è narrata dal giovane Nick Carraway, un Tobey Maguire che non smette un istante quell'espressione trasognata di chi è capitato per caso in un mondo quasi da favola. Nick ha preso in affitto una modesta villetta che confina proprio con quella di Gatsby, ogni sera assiste al via vai degli ospiti che partecipano alle feste leggendarie , spesso senza essere nemmeno invitati. Dall'altra parte della baia vive Daisy, una sua cugina, un'eterea fanciulla sposata a un sanguigno ex giocatore di polo.Nick un giorno viene invitato da Gatsy a una di quelle feste e comincia a frequentare il miliardario che gli racconta la sua vita avventurosa. E solo a lui Gatsby confessa di aver comprato quella villa e di organizzare quelle feste solo con la speranza di incontrare Daisy. La ragazza un tempo era stata il suo primo grande amore, lui sognava di sposarla ma era andato in guerra e Daisy stanca di aspettarlo aveva scelto la sicurezza di un matrimonio con un uomo del suo stesso rango sociale,Tom, che però si era rivelato ben presto rozzo e fedifrago.Gatsby è convinto che Daisy non abbia mai smesso di amarlo e che sia pronta a riprendere la loro storia ora che è diventato ricco e potente. Nick è ammaliato dalla convinzione di Gatsby di poter rivivere il passato e si adopera per far incontrare i due amanti.
Ma il passato non può ritornare, le speranze, i sogni di Gatsby, che incarnano lo stesso sogno americano, s'infrangono contro la noncuranza, la leggerezza di quella gente che è ricca di nascita, che ha sempre avuto privilegi e ha sempre pensato egoisticamente solo a se stessa. Il tragico crollo dei sogni di Gatsby è anche quello di un epoca , un'età dell'oro che non tornerà mai più, che svanirà nella notte come i fuochi d'artificio che illuminavano le feste senza freni e senza un perchè del giovane miliardario.
Un grande Di Caprio incarna il personaggio di quest'uomo che si traveste da ricco, che s'inventa un passato per essere accettato da quella gente che ha come unico problema quello di gestire la propria noia, ma che rimane in fondo al cuore quel ragazzo povero, in cerca di opportunità, che un giorno si era innamorato di una ragazza tanto più in alto di lui e che nonostante tutto, aveva sognato di sposare.

lunedì 27 maggio 2013

INFERNO - DAN BROWN

La trama : Il professor Langdon deve salvare l'umanità da una catastrofe imminente innescata da un geniale genetista esperto di simbologia dantesca.

Dan Brown ha confezionato un altro appassionante romanzo seguendo il suo schema collaudato : un'organizzazione più o meno misteriosa si propone di realizzare un'azione eclatante capace di destabilizzare l'umanità intera e il professor Langdon, esperto in simbologia, deve sventare la minaccia seguendo piste apparentemente inestricabili, sempre in corsa con il tempo. Anche stavolta non è tanto importante lo scopo che la mente criminale vuole raggiungere ( anche se le teorie del Transumanesimo offrono molti spunti di riflessione ), la vera protagonista della storia è l'avventura, il tour vertiginoso tra monumenti, basiliche, musei, che rivelano tanti particolari misteriosi anche agli occhi di li conosce bene.
L'azione si svolge in tre grandi città d'arte, Firenze in primis,ma anche Venezia e Istambul.Brownw ha la grande capacità di trasportarci visivamente nella storia,attraverso le descrizioni particolareggiate che il professor Langdon non manca di fornire, per deformazione professionale, pur nella concitazione del momento.e viene subito voglia di visitare o rivisitare con più attenzione questi luoghi intrisi d'arte, di storia e anche di mistero, cercando di ritrovare i piccoli indizi che porteranno il protagonista alla conclusione della vicenda.
Il professor Langdon si risveglia a Firenze, in ospedale, con una ferita alla testa , senza la minima idea di come vi fosse arrivato. Nella sua mente solo un incubo ricorrente, migliaia di cadaveri accatastati come nelle bolge dell'Inferno dantesco e una donna dai capelli d'argento che l'implora di far presto.Langdon non ha nemmeno il tempo di cercare di raccapezzarsi che è coinvolto in un attentato contro di lui, forse si tratta del killer che ha già cercato di eliminarlo. Solo la prontezza di spirito dell'affascinante dottoressa Sienna Brooke lo salverà ma da quel momento sarà trascinato in un turbine di avventure in lotta con il tempo, dove le visioni si mescolano con la realtà, dove l'Inferno dantesco sembra essersi incarnato sulla Terra e, soprattutto, dove niente è quel che sembra, gli amici si trasformano in nemici e viceversa.
Forse non tutti amano lo stile e la scrittura di Dan Brown , tacciandolo di sfornare letteratura d'evasione, ma anche se si tratta solo di questo è veramente di alto livello, le quasi 520 pagine del romanzo si divorano in fretta e , anche se il finale è scontato, si rimane incantati dai ragionamenti di Langdon e dalle sue intuizioni.E , in realtà, stavolta il finale non è tanto scontato.