giovedì 25 dicembre 2014

PLEGARIA EN LA NOCHE- JOSE MARIA CASTINEIRA DE DIOS

Signore,che non mi hai negato nulla,
non chiedo altro per me;chiedo solo
per ogni fratello dolente,
per ogni povero della mia amata terra.
Ti chiedo per il suo pane e la sua giornata,
per la sua pena di passero vinto,
per la sua risata, il suo canto e il suo fischio,
oggi che la sua casa era silenziosa.
Ti chiedo, con parole in ginocchio,
una briciola delle tue meraviglie,
un boccone di amore dalle tue mani,
un'illusione,solo una porta aperta;
oggi che la tavola era vuota
e piangono nella notte, i miei fratelli.
Così sia.
Questa preghiera, del poeta argentino Jose Maria Castineira de Dios, considerato la più alta voce della poesia cattolica argentina, molto amato anche da Papa Francesco, è un'accorata invocazione a Dio, nella notte di Natale, di poter donare se non il pane e il necessario quotidiano, almeno la speranza ai poveri, a quelli che non hanno più nulla,che soffrono e piangono davanti al desco vuoto. Una preghiera universale, per tutti gli oppressi, i perseguitati, i senza tetto, i dimenticati, gli emarginati.Anche solo un'illusione può riscaldare il loro cuore, una luce di speranza per illuminare la notte buia della disperazione.

domenica 21 dicembre 2014

LO HOBBIT-LA BATTAGLIA DELLE 5 ARMATE

La trama : Dopo la sconfitta del drago Smaug sotto le mura di Erebor si svolge un'epica battaglia tra uomini, nani, elfi e orchi per il possesso dell'oro custodito nella montagna.

Il capitolo finale della seconda trilogia tolkieniana ha un ritmo frenetico ed è tutto dedicato ad una serie di battaglie che vedono ora alleate, ora contrapposte , le varie razze che popolano la Terra di Mezzo.
Alcuni personaggi spiccano tra i protagonisti : Bard, l'arciere di Pontelungo che da solo affronta il drago Smaug cacciato dalla montagna e poi guiderà il suo popolo alla ricerca di un posto in cui vivere dopo la distruzione del loro villaggio.Bard è il simbolo del coraggio e dell'abnegazione degli uomini,che senza arti magiche o amuleti speciali, lottano contando solo sulle proprie forze per la sopravvivenza e la giustizia; Thorin Scudodiquercia, il capo del popolo dei nani che dopo aver conquistato Erebor cade vittima della stessa pazzia che aveva sopraffatto suo nonno e lo stesso Smaug, quella bramosia d'oro che lo porta a calpestare il suo stesso onore e a dubitare dei propri compagni;Bilbo, che aveva cominciato il viaggio come una piacevole avventura ed è cresciuto, maturato, rivelando doti di coraggio, lealtà, saggezza che neanche lui sospettava di avere.
Uomini, nani , elfi, sono pronti ad una lotta fratricida, tutti contro tutti, ma il nemico comune,gli orchi, li impegna in una lotta senza quartiere, che si svolge in scenari diversi e che lascerà sul campo di battaglia vittime illustri.
Forse le battaglie di questo film non hanno l'epicità di quelle della prima trilogia,perchè nel Signore degli Anelli si combatteva per la sopravvivenza di tutte le razze e qui, invece, il motivo è soprattutto economico e di prestigio ma lo stesso igli scontri sono appassionanti e lasciano con il fiato sospeso gli spettatori.
Magari si poteva dividere in due parti quest'ultimo capitolo per dare più spazio alle vicende personali dei protagonisti, sembra anche che manchi qualcosa nel finale, troncato subito dopo la fine delle battaglie senza raccontare o almeno accennare, cosa succede ai protagonisti superstiti.

lunedì 15 dicembre 2014

MAGIC IN THE MOONLIGHT

La trama : Stanley Crawford , abilissimo illusionista, cinico e disilluso, viene invitato in Costa Azzurra per smascherare una sedicente medium che si è introdotta in una facoltosa famiglia americana con l'intenzione di sposarne il figlio.

Una deliziosa commedia romantica che con leggerezza fa riflettere sull'eterna dicotomia tra ragione e sentimento.
Stanley Crawford è uno dei più famosi illusionisti del suo tempo.Passa le giornate ad inventare nuovi trucchi, sempre più strabilianti, con i quali si esibisce sotto le spoglie dell'esotico Wei Ling Soon. Ma proprio perchè è un mago dell'illusione è convinto che la vera magia non esista, che non ci sia nulla all'infuori della realtà.E considera proprio come una missione l'attività di smascherare presunti medium e indovini.Quindi non riesce a resistere all'invito di un vecchio amico e collega di accompagnarlo in Costa Azzurra dove una ricca famiglia americana, i Catledge, è caduta nelle grinfie di Shopie Baker, una giovane sedicente medium che intende approfittare del loro patrimonio e cercare di sposare il figlio minore.Stanley è deciso a scoprire in tutti i modi i trucchi usati dalla bella Shophie ma pian piano s'insinua in lui il dubbio che le capacità psichiche della ragazza siano autentiche.Ed è come se il mondo intorno a lui si colorasse di sfumature nuove,come se il peso del raziocinio che lo teneva ancorato al sospetto svanisse all'improvviso.Pensare che può esserci qualcosa al di là di noi in cui credere, qualsiasi cosa, la fede in Dio, nei poteri magici, nell'inconoscibile,pùò rendere più leggera la vita, può allentare il senso di responsabilità per tutto ciò che ci accade.La fede, invece di essere una catena può rendere liberi.
Il tema dell'illusionista che , razionalmente, cerca di svelare i trucchi di medium e spiritisti era stato già trattato altre volte, come nel film Houdini l'ultimo mago ma nella pellicola di Allen predomina anche il romanticismo, il fascino di un'epoca, la fine degli anni venti, i colori pastello degli abiti e del paesaggio, la musica jazz.Tutto si mescola in un quadro tenero e sognante che rende il film godibile anche solo come una storia d'amore lieve e patinata.

lunedì 8 dicembre 2014

ADDIO A MANGO,UN ARTISTA INIMITABILE

Mango.Sembra un nome d'arte esotico ma in realtà era il cognome di un cantautore profondamente legato alla sua terra, la Lucania. Una voce da brividi, che regalava emozioni , davvero unica.Aveva esordito dapprima come autore poi aveva cominciato a vestire con la sua voce inimitabile le sue canzoni, diventate quasi tutte dei classici, quei motivi che segnano particolari momenti della vita di ciascuno e non si dimenticano più : Oro, Bella d'estate, Lei verrà , Mediterraneo, Come Monna Lisa, Nella mia città, Giulietta...
E' spirato sul palco, come forse tutti gli artisti sognano di andarsene, ma non così presto, con ancora tanta musica nel cuore da offrire al suo pubblico.Addio Pino Mango, un artista italiano veramente con la A maiuscola. A .

mercoledì 3 dicembre 2014

L'OMBRA DEL COLLEZIONISTA-JEFFERY DEAVER

La trama : Un assassino seriale uccide le sue vittime tatuandole col veleno.Lincol Rhyme è chiamato a scoprire e sventare il folle piano del killer.

Lincol Rhyme è un pò come Sherlock Holmes, cade in depressione quando non si occupa di un caso particolarmente complicato.E il nuovo assassino seriale cattura subito la sua attenzione : un esperto tatuatore che uccide le sue vittime disegnando sui loro corpi tatuaggi con inchiostro al veleno, che indicano una sequenza di numeri apparentemente casuali.Quale sarà il messaggio che l'omicida vuole lanciare alla città e alle forze dell'ordine?In più l'uomo sembra molto interessato i delitti commessi da un altro criminale, il collezionista di ossa,qualche anno prima sconfitto da Rhyme.Il criminologo e la sua squadra si attivano per scongiurare altre vittime e per capire qual'è il disegno criminoso che si nasconde dietro quegli omicidi apparentemente casuali.E qualcos'altro preoccupa Rhyme. Un altro pericolossissimo killer,L'Orologiaio , è morto in prigione.Lincol ne sembra addirittura addolorato, come se avesse perso uno stimolante avversario che mai era riuscito a capire fino in fondo.
Il nuovo romanzo di Deaver è forse il più teso e appassionante thriller dedicato alle indagini del criminologo paraplegico.Ci sono colpi di scena veramente fino all'ultima pagina, il finale non può mai essere dato per scontato e tutta la squadra di Rhyme rischierà più volte la vita.Sarà difficile abbandonare la lettura del romanzo prima del vero finale.

lunedì 24 novembre 2014

SCUSATE SE ESISTO !

La trama : Serena Bruno, brillante architetto, è costretta a fingersi uomo per ottenere un importante lavoro di riqualificazione urbanistica.
Una gradevole commedia che tocca parecchi temi d'attualità come le discriminazioni sul campo del lavoro, il degrado delle periferie, la difficoltà di inserimento sul lavoro per i giovani, i dubbi e i pudori di chi ha orientamenti sessuali " diversi" dalla normalità, i difficili rapporti tra padre e figlio in una coppia separata.
Serena Bruno è un brillante architetto, le sue doti sono riconosciute in tutto il mondo, ha un prestigioso lavoro a Londra ma sente il bisogno di ritornare in Italia, un " rientro" di cervelli che però presenta parecchie difficoltà tanto che per sbarcare il lunario la ragazza deve adattarsi a vendere camerette, disegnare monumenti funebri, fare la cameriera in un ristorante a carattere internazionale.Ma non rinuncia ai suoi sogni, vorrebbe vincere il concorso comunale per la riqualificazione urbanistica di una zona periferica piuttosto degradata, ha già in mente una soluzione molto alternativa, un chilometro verde, uno spazio dove realizzare zone di aggregazione, di studio, di svago per gli abitanti del quartiere.Ma deve scontrarsi con la realtà, un architetto donna non viene neppure peso in considerazione, malgrado i titoli e l'abilità ufficialmente riconosciuta. Le viene in aiuto il proprietario del ristorante dove lavora, un'uomo affascinante e sensibile che nasconde la sua omosessualità per timore dei pregiudizi comuni.Francesco dovrà adattarsi, con comica riluttanza , a fingersi l'architetto Bruno Serena mentre la ragazza interpreterà la sua assistente.Lo studio incaricato dell'esaminazione del progetto è un vero concentrato di tutti i tipi di discriminazione sul lavoro, dove non è permesso essere incinta, essere gay, essere di tifo calcistico diverso da quello del capo, un uomo pieno di sè adorato dalla segretaria, che conosce meglio di lui sia il lavoro sia la sua famiglia ma che non è minimamente apprezzata.
Naturalmente, trattandosi di una commedia, tutto è trattato con leggerezza e ironia, a volte mortificando la figura di Francesco,trasformandolo a tratti un pò in una macchietta , ma tra le risate e gli ammicccamenti i temi portanti vengono comunque messi in risalto e c'è spazio per qualche riflessione sul mondo del lavoro che presenta discriminazioni e ingiustizie anche peggiori di quelle mostrate.

lunedì 17 novembre 2014

DRACULA UNTOLD

La trama : Il principe Vlad Dracul, per salvare la propria famiglia e il suo popolo dall'invasione turca,accetta di trasformarsi in un mostro capace di sconfiggere un intero esercito.

La figura di Dracula è da sempre impastata di realtà, mito e leggenda.La figura storica del principe Vlad Dracul è ormai accertato che sia reale e forse la sua indole sanguinaria è stata trasformata dalla leggenda in sete di sangue umano.Sempre la leggenda attribuisce la trasformazione del principe in mostro al dolore per la perdita dell'amata moglie.Questo film vuole mostrarci quello che c'è veramente dietro la storia e la leggenda, presentandoci la figura di un eroe che lotta per la libertà del suo popolo.Nel Medio Evo l'Impero ottomano dominava sulla Transilvania e sugli stati vicini e aspirava ad invadere tutta l'Europa.Ai suoi sudditi imponeva un atroce tributo, mille ragazzi da addestrare con crudeltà alla guerra .Tra questi anche il principe Vlad , ostaggio regale che diventa così abile e spietato da meritarsi l'appellativo di Impalatore.Finalmente libero ritorna nella sua terra, deciso a portarvi pace e prosperità.E per dieci anni ci riesce, pagando un cospicuo tributo in argento al sovrano turco ma proteggendo il suo popolo dalla schiavitù.Ma un giorno gli emissari del sultano ritornano ad esigere le mille giovani vite per ingrossare le file dell'esercito e anche quella del figlio di Vlad, come fu un tempo per suo padre.Vlad non ha scelta : se accetta dovrà sacrificare tanti bambini e adolescenti insieme al proprio figlio.Se si ribella sarà tutto il popolo a subirne le conseguenze e l'intero stato verrà spazzato via.Allora prende una drammatica decisione, chiedere aiuto ad una mostruosa creatura che vive da secoli in una grotta quasi inaccessibile.Quella creatura è un vampiro, un tempo un uomo coraggioso e illuminato come Vlad, ingannato da un demone e condannato a rimanere prigioniero nella caverna fino a quando un altro uomo forte e valoroso prenderà il suo posto.Il vampiro offre una possibilità al principe transilvano, gli concederà i suoi poteri per tre giorni, se in questo lasso di tempo riuscirà a sconfiggere i turchi, senza cedere alla straziante sete di sangue umano che la trasformazione comporta, potrà ritornare umano, altrimenti rimarrà schiavo del demone per sempre mentre lui sarà libero. Vlad accetta ma anche con la forza e i poteri di un vampiro è impossibile sgominare un esercito immenso da solo.E la tragedia incombe.
Dracula quindi è presentato come un uomo valoroso, profondamente legato alla famiglia e dedito al bene del suo popolo,che non esita a sacrificarsi per un ideale più grande.Un eroe, quasi un supereroe solitario, sfuggito e perseguitato perfino dal suo popolo che vede in lui solo il mostro che è diventato, disperato e tenace, tragico e ammantato dalla bellezza del dolore e della determinazione.E con un protagonista, Luke Evans, veramente affascinante e magnetico.

lunedì 10 novembre 2014

THE JUDGE

La trama : Hank Palmer, spregiudicato avvocato difensore, da tempo in conflitto con il padre, integerrimo giudice di una cittadina dell'Indiana, dovrà difendere il genitore accusato di omicidio,cercando di superare i contrasti e riguadagnare il suo affetto.

Un film commovente e intenso, interpretato con grande partecipazione da due fuoriclasse , Robert Downey Jr. e Robert Duval che, prendendo spunto da un processo per omicidio , scandaglia i rapporti difficili tra padre e figlio dai caratteri e dagli atteggiamenti opposti.
Hank è un avvocato di successo, specializzato dal togliere dai guai le persone non proprio oneste ma che possono pagare con larghezza le sue parcelle.Ha lasciato molti anni prima la piccola cittadina natia, nell'Indiana ,dopo duri disaccordi con il padre , il giudice locale, uomo tutto d'un pezzo, adamantino.Quando ritorna a casa per la morte della madre, l'unica della famiglia con cui ha mantenuto i contatti, viene accolto freddamente dal padre ma sarà proprio lui a dover difendere l'anziano e malato giudice dall'accusa di omicidio di un assassino da poco uscito di prigione da lui stesso condannato.
lo scontro tra i due caratteri, le due volontà,all'inizio è stridente ma, man mano padre e figlio riescono a spiegarsi, a buttare fuori tutto il dolore, i rimpianti, l'affetto celato in fondo al cuore e riconosceranno i loro errori,gli sbagli che hanno portato conseguenze anche nelle vite di chi gli stava accanto.
All'inizio Downey sembra interpretare la sua figura di avvocato senza scrupoli con la spavalderia di Tony Stark, ma man mano la maschera si scioglie, affiora quel bisogno di affetto e di riconoscimenti dei propri meriti che il padre sembra sempre avergli negato.Duval è veramente realistico nella parte del giudice che pretende onesta e rispetto da tutti, per primo da se stesso e che è stato duro con il figlio ribelle per poterlo salvare da una brutta china ma che non ha saputo poi tendergli una mano quando il giovane ha cominciato ad impegnarsi seriamente negli studi e nella carriera.
Un bel modo per riflettere sui rapporti padre e figli che spesso celano incomprensioni , anche senza scendere nel dramma come nel film, e che potrebbero essere risolti con il dialogo e qualche manifestazione d'affetto, vincendo il pudore di manifestare i propri sentimenti.

lunedì 3 novembre 2014

GUARDIANI DELLA GALASSIA

La trama : Peter Quill e la sua squadra di improbabili eroi ha tra le mani il destino dell'intera galassia , sotto forma di una sfera d'energia distruttiva che dovrà evitare di far cadere nelle grinfie del sanguinario Ronan.

La squadra dei più improbabili supereroi Marvel ha il gravoso compito di salvare l'intera galassia della ferocia distruttiva di Ronan, il sanguinario despota di un lontano pianeta.Si tratta di personaggi che hanno tutti un passato doloroso alle spalle e provengono da razze e pianeti diversi.Peter Quill è stato rapito da bambino dalla Terra da una banda di mercenari che, invece di consegnarlo al misterioso padre alieno, lo hanno tenuto con loro trasformandolo in uno spavaldo fuorilegge. Gamora , dopo che i suoi genitori sono stati assassinati , è stata trasformata in una macchina da guerra al servizio di Ronan,Rocket è un procione geneticamente modificato con interventi clandestini e ora fa il cacciatore di taglie insieme a Groot, una creatura dalle sembianze di un albero e dal cuore tenero, Drax cerca vendetta contro Ronan che gli ha assassinato moglie e figlia.Si ritrovano per caso a dover collaborare per evadere dalla prigione dove erano stati rinchiusi e per rientrare ad ogni costo in possesso della sfera d'energia, una delle reliquie delle origini dell'Universo, che Ronan vorrebbe usare per annientare il pianeta Xandar che non vuole sottomettersi al suo dominio e poi, via via, ogni altro pianeta a lui ostile.Le avventure dell'eterogeneo gruppetto sono emozionanti, divertenti, commoventi.L'atmosfera del film ricorda molto Star Wars, per il miscuglio di razze, per l'ambientazione di certi pianeti, per la battaglia finale contro l'astronave madre di Ronan che richiama l'attacco alla Morte Nera.Anche i personaggi s'ispirano un pò a quelli di Guerre Stellari, Rocket e Groot potrebbero essere la nuova coppia Han Solo e Chewbecca, l'astronave di Peter il nuovo Millenium Falcon.
A vincere tra tanta distruzione e tra tanti combattimenti mozzafiato è il senso di solidarietà che lega questi eroi così diversi tra loro e la responsabilità che sentono nei confronti di tutti gli abitanti della Galassia che li porterà a sacrificarsi per il bene comune.Forse, come per The Avengers ,ci sarà un seguito per le avventure di questi simpatici e coraggiosi Guardiani.Come al solito, scenetta finale dopo i titoli di coda , ma non è rivelatoria di nuovi sviluppi della storia.

lunedì 27 ottobre 2014

...E FUORI NEVICA !

La trama: Enzo, scalcagnato cantante da crociera, oberato di debiti di gioco,ritorna a Napoli dopo tanti anni per entrare in possesso dell'eredità dell'anziana madre deceduta.Ma una clausola nel testamento impone a lui e ai suoi due fratelli di convivere per preservare l'unità familiare.

Trasposizione cinematografica di una fortunata commedia dello stesso Salemme ,il film riesce a dare vivacità ad una piece teatrale di vent'anni fa, senza sacrificare i dialoghi tra i protagonisti ma aggiungendo un pò di azione, l'ariosità degli esterni, qualche personaggio che arricchisce l'opera senza snaturarla.
Tre fratelli, Enzo, che ha lasciato da tempo la famiglia e sbarca il lunario cantando sulle navi da crociera, eterno Peter Pan, sempre in bolletta, Stefano, " vecchio dentro" agente di cambio che ha perso il lavoro per accudire l'anziana madre e il fratello Cico.Cico, il terzo fratello, che presenta turbe mentali, che molto " ci è " e un poco " ci fa", con piccole e grandi manie e sprazzi di pericolosa lucidità. Una convivenza forzata difficile, soprattutto per Enzo, che vorrebbe in tutti i modi vendere la casa lasciata in eredità della madre e proseguire libero per la sua strada, dopo aver ripagato i debiti di gioco accumulati nel tempo, anche a costo di rinchiudere Cico in una casa di cura.Ma deve fare i conti con l'onestà e l'affetto fraterno di Stefano e con la pazzia di Cico.Avrebbe potuto essere un'opera drammatica invece è una commedia esilarante, con gag davvero ben riuscite , frutto anche dell'affiatamento dei vari attori che lavorano insieme da anni.Veramente un'operazione ben riuscita di restyling di un'opera teatrale di successo, che diverte e fa anche riflettere sui legami familiari e i sacrifici di una vita spesa all'accudimento di persone anziane o disabili.

martedì 21 ottobre 2014

MAZE RUNNER-IL LABIRINTO

La trama : Thomas si risveglia, senza più memoria, in una radura circondata da un labirinto dove sono rinchiusi tanti ragazzi come lui che da anni cercano invano una via di fuga.

Dalla trilogia di James Dashner il primo capitolo di una saga distopica che attinge a tanti film , romanzi e anche serial televisivi di questo genere come Hunger Games, Il Signore delle Mosche, Divergent, Lost.
Un nutrito gruppo di ragazzi e adolescenti è confinato, senza un perchè, in una radura autosufficiente circondata da un invalicabile labirinto. I ragazzi non sanno se sono prigionieri che hanno compiuto atroci crimini, se si trovano lì per essere salvaguardati da gravi pericoli o se fanno parte di un esperimento comportamentale.Non ricordano niente del loro passato tranne il proprio nome e si devono adattare o soccombere.Naturalmente, nel tempo, hanno sempre cercato di evadere dal labirinto di pietra che circonda il loro piccolo regno ma le pareti ogni notte cambiano e la via non è mai la stessa e i corridoi claustrofobici sono infestati di orrende creature, i Dolenti, metà animali metà robot, pronti a dilaniarli.Thomas non vuole accettare questa realtà e farà di tutto per trovare una via d'uscita, facendosi nemici e alleati.Le risposte a tutte le domande si troveranno solo alla fine del film e non possono essere anticipate.
La storia piacerà molto ai ragazzi fan di questo tipo di saga, con protagonisti della loro età che esprimono i loro stessi dubbi, paure
, desideri.Il film , inoltre , ha un ritmo incalzante, soprattutto nelle scene girate nel labirinto e un finale sconvolgente che prelude ad altri capitoli della serie.

giovedì 16 ottobre 2014

I DUE VOLTI DI GENNAIO

La trama : una coppia di affascinanti turisti americani ,in vacanza in Grecia, incontra un giovane connazionale e lo coinvolge in una fuga disperata.Perchè le apparenze ingannano e ci sono molti segreti da nascondere.

Un noir elegante, raffinato, dove i risvolti psicologici s'intrecciano all'azione e correnti sotterranee legano indissolubilmente i tre protagonisti nella discesa verso il male.
Tratto da un romanzo di Patricia Highsmith il film è ambientato in Grecia, nei primi anni 60.Una coppia di turisti americani, Chester e Colette, ricchi e affascinanti, fa amicizia con Rydal, un giovane connazionale che sbarca il lunario truffando le turiste, grazie al suo fascino e alla sua parlantina.Rydal, con alle spalle una storia di disaccordi familiari, è attratto dalla vivacità della bella Colette, molto più giovane del marito, ma anche dalla personalità e dal carisma di Chester.Ma l'uomo non è quello che sembra, è un truffatore come Rydal ma molto più in grande.Stavoltà però ha raggirato esponenti della malavita americana che ora gli stanno dando la caccia in tutta Europa.Dopo la morte di un detective privato, causata accidentalmente da Chester, il terzetto è trascinato in un vortice senza scampo di fughe, notti in bianco, ricerca di documenti falsi, gelosie, che porterà ad un finale tragico.
Quello che attrae maggiormente nella storia è il rapporto di amore-odio tra Chester e Rydal.Il ragazzo è innamorato di Colette, vorrebbe proteggerla trascinandola via da questa storia, portarla via a Chester ma nello stesso tempo non riesce a sganciarsi, a mettersi in salvo anche da solo.Dentro di sè ha mitizzato la figura dell'uomo più anziano, ormai diventato per lui il padre che avrebbe voluto avere al posto del suo, rigido e autoritario.Chester è accecato dalla gelosia verso il rivale ma anche lui comincia a provare sentimenti paterni nei suoi confronti, ad identificarsi in un genitore che dà consigli e protegge suo figlio.
Una storia classica, lontana da ogni tecnologia, dalla bellissima fotografia che cosparge di una patina di polvere dorata la luminosità delle scene di giorno, in contrasto col buio delle disperate ore notturne e con un terzetto di protagonisti molto bravi e " in parte ".

martedì 7 ottobre 2014

THE GIVER-IL MONDO DI JONAS

La trama : Jonas vive in un mondo perfetto, dove tutto è programmato e non esistono infelicità e dolore.Ma anche i sentimenti sono stati banditi.Solo un membro della comunità custodisce i ricordi e le emozioni legate al passato. E Jonas sarà il prossimo " Ricevitore ".

In un futuro ipotetico esistono comunità rigidamente governate da leggi minuziose, che regolano ogni aspetto della vita personale e sociale.Ad ogni famiglia sono assegnati due figli, un maschio e una femmina, partoriti da apposite fattrici.Fino ai dodici anni i ragazzi studiano e cominciano a conoscere le varie attività che permettono alla società di funzionare.A dodici anni si entra nell'età adulta, ad ognuno verrà assegnato un lavoro, a seconda delle proprie inclinazioni e , a tempo debito, potrà formare un nucleo familiare.Quando un soggetto non è più in grado di lavorare e produrre viene accolto nella casa degli anziani, dove verrà accudito con rispetto fino al momento del Congedo, verso un Altrove che nessuno conosce.Per funzionare tutto così bene in queste comunità sono stati cancellati sentimenti ed emozioni, così pure il ricordo dei tempi passati.Perfino l'amore è considerato una pulsione inutile e destabilizzante e neutralizzato con apposite medicine.Ma in ogni comunità esiste un membro speciale, il Ricevitore, che custodisce ogni ricordo, dal più piacevole al più tremendo e quando si sentirà troppo stanco per sopportare questo peso passerà l'incarico ad un altro, dopo averlo addestrato.
Sarà Jonas il nuovo ricevitore e dovrà aprire la mente ed il cuore ad una realtà sconosciuta ed affascinante.
Il film è tratto dal romanzo di Lois Lowry, il primo di una saga di quattro volumi e riesce a farci conoscere visivamente il mondo in cui vive Jonas, un mondo in bianco e nero, dove ci si relaziona con rispetto e distacco. Un mondo che comincia a prendere colore quando il ragazzo entra in contatto con l'anziano Ricevitore, che riversa in lui i ricordi di tempi remoti, quando si viveva liberamente, quando le condizioni meteorologiche erano mutevoli e c'era persino la neve.A mano a mano che Jonas prende coscienza della varietà che un tempo caratterizzava la vita il bianco e nero si trasforma in colori mai visti, un pò come in Pleasantville.Il film a questo punto si discosta dal romanzo , incentrato solo sul rapporto tra Jonas e il Ricevitore e viene dato risalto ai personaggi dell'amica Fiona, di cui Jonas scopre di essere innamorato e dell'amico Asher. Loro saranno parte attiva nel tentativo di fuga di Jonas verso il mondo di fuori che ancora conserva le caratteristiche di un tempo.
La storia fa riflettere sull'utopia di un mondo senza sofferenze, dove c'è benessere per tutti.Fino a che punto si può arrivare per ottenere la felicità universale ? Lasciato in balia dei suoi sentimenti l'uomo tenderà inevitabilmente al male ? E si può vivere senza amore e senza emozioni pur di essere immuni dal dolore e dalle privazioni. Una vita uguale per tutti è davvero il meglio che possiamo sperare per l'umanità ?

giovedì 2 ottobre 2014

LA NONNA - GIOVANNI PASCOLI

Tra tutti quei riccioli al vento,
tra tutti quei biondi corimbi,
sembrava, quel capo d'argento,
dicesse col tremito,bimbi,
si...piccoli,si...
E i bimbi cercavano in festa,
talora,con grido giulivo,
le tremule mani e la testa
che avevano solo di vivo
quel povero si.
Si,solo;sempre
dal canto del fuoco,
dall'umile trono;
si, per ogni scoppio di pianto,
per ogni preghiera: perdono,
si...voglio, si...si !
Si, pure al lettino del bimbo malato...
La Morte guardava,
La Morte presente in un nimbo...
La tremula testa dell'ava
diceva si ! si !
Si, sempre; si solo;
le notti lunghissime,altissime !
Nera moveva,ai lamenti interrotti,
la Morte da un angolo...
C'era quel tremulo si,
quel si, presso il letto...
E si, prese la nonna,
la prese,lasciandole vivere il bimbo.
Si tese quel capo in un brivido blando,
nell'ultimo si.
Giovanni Pascoli

Nel giorno della festa dei nonni questa figura di nonna tratteggiata con tanta delicatezza dal Pascoli, mi è sembrata il simbolo di tutti gli anziani, spesso lasciati in disparte, considerati un fastidio a causa delle loro debolezze e delle malattie eppure così pieni di amore purissimo, soprattutto verso i nipoti.
Mi commuove molto questa nonna, dal capo e dalle mani tremanti, forse per il morbo di Parkinson o forse solo per l'età avanzata, evidentemente non tenuta molto in considerazione dagli adulti della famiglia ma amata dai bambini, forse perchè la sentivano simile a loro,dolce, con quel tremito del capo che a loro doveva sembrare buffo.Ma la nonnina non era così svagata e assente come appariva agli occhi dei grandi, era tenace, decisa, tanto da tener testa alla Morte e a strapparle quel bimbo offrendo se stessa in cambio.Quel si tremante ha saputo incatenate la Morte e le tenebre, un si fatto solo di amore incondizionato, senza riserve.

lunedì 29 settembre 2014

UCCIDI IL PADRE - SANDRONE DAZIERI

La trama : Un bambino è scomparso, forse rapito, forse ucciso.Colomba Caselli , poliziotta in congedo dopo un traumatico episodio, viene chiamata ad indagare sul caso dal suo capo.La affiancherà nelle disperate ricerche un improbabile partner, Dante Torre, esperto in persone scomparse, dal traumatico passato.

Un adrenalitico thriller, con colpi di scena ad ogni capitolo, firmato da Sandrone Dazieri, noto sceneggiatore di fiction poliziesche.E proprio come una fiction televisiva si presenta il romanzo, con una storia serrata impossibile da riassumere in un film, molto più adatta ad una serie televisiva.
I protagonisti sono singolari e catturano subito l'attenzione del lettore per le loro caratteristiche e la loro storia.Colomba Caselli è un'ispettrice in momentaneo congedo e non sa ancora se ce la farà a rivestire la divisa.Soffre di stress post-traumatico, con attacchi di panico da quando è sopravvissuta d un attentato terroristico a Parigi.A sopraffarla è soprattutto il senso di colpa, crede di essere responsabile della strage per essere stata riconosciuta dall'attentatore che doveva arrestare.Dante Torre ha un passato ancora più traumatico.Da bambino è stato rapito e tenuto segregato per ben undici anni in un silo, senza nessun contatto con altri esseri umani ad eccezione del Padre, l'uomo che lo teneva prigioniero e lo accudiva, punendolo severamente quando contravveniva ai suoi ordini.Quando era finalmente riuscito a fuggire era una persona distrutta nell'animo e nel fisico,affetto da una inguaribile claustrofobia che lo costringeva a vivere in un appartamento tutto vetrate.Era diventato però un esperto di persone scomparse, che rintracciava dalla sua tana grazie agli indizi che solo lui sapeva cogliere.
La strana coppia viene quasi obbligata dal comandante Rovere, il capo di Colomba, ad indagare sul bambino scomparso, da soli, senza potersi fidare di nessuno, in una indagine non ufficiale che li porterà a rischiare la vita più volte, ad essere braccati dalla stessa polizia, a scontrarsi contro segreti militari inenarrabili, in una lotta contro il tempo all'ultimo respiro per cercare di salvare il bambino rapito e forse anche altri innocenti come lui, scomparsi da tanti anni.In Dante una sola certezza : dietro quei rapimenti c'è il Padre, lo stesso uomo che lo aveva imprigionato per anni senza un perchè.Ma forse la stessa Colomba non gli crede.
Si resta incollati alle pagine del romanzo , partecipando emotivamente con i protagonisti e cercando di risolvere insieme a loro gli enigmi che si presentano man mano, concatenati l'un dentro l'altro come scatole cinesi.
Non si può svelare l'epilogo.Ma forse non è finita qui.

domenica 7 settembre 2014

COLPA DELLE STELLE

La trama : Hazel e Augustus sono due adolescenti che s'innamorano teneramente. Ma sono entambi gravemente ammalati e sanno che il loro " per sempre" è fatto solo di piccoli preziosi momenti.

Il romanzo di John Green ha fatto commuovere milioni di lettori e lo stesso sta facendo il film omonimo.
La trama del libro ricorda abbastanza quella di Il nostro amore è per sempre e forse sta nascendo un nuovo filone dedicato agli adolescenti, con storie strappalacrime con protagonisti ammalati o in gravi difficoltà psicologiche.
Ma la storia narrata da Green e riportata nel film è comunque molto delicata e tenera, soprattutto grazie ai due giovani attori protagonisti, Shailene Woodley e Ansel Elgort ( che stanno lavorando insieme anche nella saga di Divergent, dove sono fratello e sorella ).
Hazel e Augustus s'incontrano in un centro di supporto per ragazzi ammalati di tumore, che frequentano svogliatamente, su pressioni dei genitori. E' subito, simpatia, attrazione, colpo di fulmine. Ma Hazel non vuole lasciarsi andare, sa di essere più grave del ragazzo, si sente una mina vagante che può esplodere in qualsiasi momento, lasciando dietro di sè vuoto e dolore.Ma la loro amicizia cresce sempre di più, specialmente perchè Augustus si appassiona al libro che è diventato l'ossessione di Hazel Una imperiale afflizione, un romanzo che parla, senza retorica,di una ragazzina ammalata di tumore come loro.Hazel vuole disperatamente sapere cosa succede ai vari protagonisti della storia dopo che la bambina è morta, cosa succede alle loro vite, se si sposano ecc.Questa curiosità eccessiva nasconde il desiderio di sapere cosa avverrà nella vita dei suoi genitori dopo che lei non ci sarà più.I due ragazzi si metteranno alla ricerca dell'autore del romanzo per avere risposta alle loro domande. E si arrenderanno all'amore, al loro " per sempre " che sarà fatto solo di pochi momenti ma che saranno preziosi e luminosi. Una storia che parla di morte ma è un inno alla vita e alle sue opportunità, da cogliere anche se non ci sono speranze perchè anche un solo attimo di vera e pura felicità può valere un per sempre.

lunedì 1 settembre 2014

1 settembre-Giornata per la custodia del creato

Quest'anno si celebra la nona edizione di questa particolare giornata tesa a sensibilizzare la società intera sul tema fondamentale della salvaguardia del mondo in cui viviamo.E' dal 1983 che comincia a prendere forma l'idea del Consiglio ecumenico delle Chiese di invitare tutte le Chiese a istituire una giornata di preghiera e di riflessione dedicata alla cura del creato e al mantenimento della pace ,della giustizia e della fratellanza tra gli uomini.
Il significato di questa giornata è molteplice, dall'impegno ambientalista per evitare lo sfruttamento dissennato delle risorse disponibili alla redistribuzione della ricchezza per aiutare i popoli in difficoltà e a tutte le iniziative volte a mantenere la pace tra i popoli.
Il nostro mondo ci è stato affidato affinchè ci desse nutrimento, progresso, sostenimento sociale.Abbiamo il dovere di prendercene cura, indipendentemente dal nostro credo religioso o ideologico proprio perchè appartiene a tutti noi e solo con l'impegno di tutti , governi e semplici cittadini, potrà servire al suo scopo.Siamo i custodi del creato e dobbiamo adoperarci per riparare ai danni provocati dai nostri predecessori e per migliorarlo e consegnarlo intatto in tutta la sua bellezza alle generazioni future.Solo vivendo in armonia con la natura e in pace con i propri fratelli l'uomo può sperare nel futuro e godere delle meraviglie del creato, " creato" apposta per lui da Dio.

mercoledì 27 agosto 2014

FINCHE' AMORE NON CI SEPARI - ANNA PREMOLI

La trama : Amalia, avvocato di successo e Ryan, vice procuratore, si detestano dai tempi dell'Università.Si ritrovano come avversari nelle aule del tribunale di New York.La competività si riaccende, ma anche la passione.

Terzo romanzo di successo per Anna Premoli che ripropone ancora una volta lo scontro-incontro tra i due protagonisti, affascinanti e affascinati l'uno dell'altro ma incompatibili come temperamento.
Amalia proviene da una famiglia ricchissima e ha dovuto impegnarsi più degli altri per affermarsi per le proprie capacità e non grazie al suo cognome.E' diventata un avvocato di successo a New York, seria e preparata.Ryan è di origini irlandesi, ha una famiglia protettiva e affezionata e si è imposto anche lui per la sua serietà e l'impegno professionale.Le loro vite si erano incrociate ai tempi dell'università.Amalia era rimasta affascinata da quel ragazzo aitante e seducente ma, inaspettatamente, era stata respinta e questa sconfitta le ha sempre bruciato dentro.Mai si aspettava di rivedere quell'antico amore e invece Ryan , che lavorava a Chicago, accetta un posto di vice procuratore proprio nella Grande Mela. Subito tra i due, impegnati come avversari nello stesso caso, scoccano scintille così evidenti che il giudice pensa bene di punirli con parecchie ore di lavoro socialmente utile.Fianco a fianco Amalia e Ryan impareranno a conoscersi meglio ma anche a capire che i loro mondi sono molto distanti, quasi incompatibili.Forse abbandonarsi ad una relazione con scadenza ben definita può appagarli almeno per qualche settimana.Ma non si può cinicamente mettere la parola fine a una passione così travolgente.Riusciranno a trovare un accordo, uno spazio neutro dove essere se stessi ed amarsi al di là dei pregiudizi e del lavoro ?
Una storia semplice ma romantica che fa capire che anche le persone ricche possono essere vittime di pregiudizi se vengono valutate solo in base al loro patrimonio e non secondo le loro capacità e i loro sentimenti.

martedì 19 agosto 2014

LIEVE OFFERTA - ANTONIA POZZI

Vorrei che la mia anima ti fosse leggera
come le estreme foglie dei pioppi,
che si accendono di sole
in cima ai tronchi fasciati di nebbie.
Vorrei condurti con le mie parole
per un deserto viale,
segnato d'esili ombre
fino a una valle d'erboso silenzio,
al lago ove tinnisce per un fiato d'aria il canneto
e le libellule si trastullano con l'acqua non profonda.
Vorrei che la mia anima ti fosse leggera,
che la mia poesia ti fosse un ponte,
sottile e saldo,
bianco sulle oscure voragini della terra.
ANTONIA POZZI

martedì 12 agosto 2014

ADDIO CAPITANO !

Con i suoi personaggi ci ha fatto sorridere, divertire, commuovere ,riflettere.Passando dall'alieno stralunato al professore fuori dagli schemi,dal dottore inventore della ludoterapia al padre divorziato che si finge baby sitter per stare vicino ai propri figli, dal Peter Pan cresciuto e dimentico di se stesso al vedovo alla disperata ricerca della moglie nell'aldilà.Poi l'attimo fuggente è davvero passato e ha lasciato in tutti noi vuoto e sgomento di fronte al mistero della morte, su quel mistero su cui non dobbiamo indagare, dobbiamo fare un passo indietro, con rispetto, nonostante l'incredulità e il dolore.Addio capitano, addio Robin Williams !

mercoledì 16 luglio 2014

L'AMORE NON E' UN FILM - GIOVANNA GALLO

Le commedie romantiche, croce e delizia di ogni donna ( anche di quelle che non ammetterebbero mai di guardarle ). Servite in tutte le salse, ambientate in tutte le epoche,con protagonisti di tutte le età, non finiscono di appassionarci, commuoverci, divertirci, farci sognare.Perchè sono confezionate così, con i due protagonisti che s'incontrano-scontrano, si odiano ma in realtà si amano, durante le due ore del film rischiano i perdersi a causa di incomprensioni, personaggi che s'intromettono, segreti inconfessabili, gravidanze a sorpresa ma alla fine si ritrovano, perchè son destinati a stare insieme e tutta la storia è stata creata proprio per questo, perchè stessero insieme.Ma noi ogni volta non ce ne accorgiamo, seguiamo con partecipazione le vicende in attesa della scena madre , quando i protagonisti finalmente si rendono conto che sono fatti l'uno per l'altra e che vivranno per sempre felici e contenti come nelle favole.
La penna ironica e leggera di Giovanna Gallo però, s'incarica di disilluderci, svelando i meccanismi segreti che muovono le file delle commedie sentimentali, individuando quali sono i personaggi e le situazioni che non possono mancare per la perfetta riuscita di un'opera che faccia battere i cuori e far volare la fantasia.L'autrice sagacemente ci mette in guardia, sogniamo pure la nostra favola, ma non sarà mai la Favola con la maiuscola,quella che pretendeva, e otteneva, Julia Roberts in Pretty Woman, perchè quella esiste solo nei film.Ma non è detto che la nostra piccola favola sia meno bella e importante.
L'amore non è un film è un libro agile e divertente, da leggere insieme alle amiche, anche per giocare a riconoscere film e situazioni e abbandonarsi a commenti e ricordi o per scoprire nuovi filoni romantici, perchè ci son anche capitoli dedicati al soft-porn e ai romanzi per adolescenti.E lo so che alla fine vi verrà voglia di rivedere una di queste commedie romantiche.Niente paura, in appendice al libro c'è la filmografia completa a cui attingere ( può darsi che nel tempo ve ne sia sfuggita qualcuna ).

giovedì 10 luglio 2014

IN FONDO AL TUO CUORE-MAURIZIO DE GIOVANNI

La trama : Il commissario Ricciardi deve indagare sulla morte di un eminente professore universitario.Ma nel caldo infernale di luglio l'inferno più buio e profondo è in fondo al suo cuore.

E' luglio a Napoli.E' arrivato d'un colpo , come ogni anno,il caldo, quel caldo soffocante che scioglie le ossa, intorpidisce i pensieri, fa boccheggiare in cerca di un refolo d'aria, d'una corrente fresca creata ad arte col gioco di finestre aperte o socchiuse.Ma il caldo di luglio non riesce a smorzare il fermento per la festa più grande e attesa della città, quella della Madonna del Carmine, la mamma bruna che è da sempre la più amata e invocata dai napoletani.
Neanche il caldo infernale però riesce a fermare le mani e i pensieri degli assassini.Così Ricciardi e Maione si trovano ad indagare sull'omicidio di un famoso professore universitario, primario di ginecologia al Policlinico.Ma l'inferno vero è in fondo al cuore dei protagonisti.In fondo al cuore di Ricciardi che si consuma d'amore per Enrica, svanita nel nulla insieme ai sogni di una vita normale.E a questo suo inferno personale si è aggiunto un nuovo doloroso girone, la preoccupazione per la adorata tata Rosa, sospesa tra la vita e la morte.Non si è mai sentito così solo e smarrito,così conscio del vuoto della sua vita.Inferno di gelosia nel cuore di Maione per la sua amata Lucia che sembra nascondergli inconfessabili segreti.Inferno nel cuore di Enrica che ha cercato invano di mettere il mare tra sè e l'oggetto della sua passione, tra sè e quegli ipnotici occhi verdi al cui ricordo si strugge ogni notte.Ora si trova davanti a un bivio e non sa quale strada farà meno male al suo cuore.Inferno anche nel cuore di Livia che giocherà un'ultima clamorosa carta per conquistare il suo ombroso commissario.Inferno nel cuore di vittime e assassini.Inferno di passioni e dolore mentre il caldo si fa torrido, la festa esplode nei suoi fuochi d'artificio e nell'aria si diffonde la potente melodia di una delle più belle e struggenti canzoni della tradizione napoletana, Passione.

mercoledì 2 luglio 2014

IL NOSTRO AMORE E' PER SEMPRE - JAMES PATTERSON

La trama : Axi e Robinson, due adolescenti della sonnolenta provincia americana, decidono di intraprendere un viaggio attraverso gli States in cerca di emozioni e di vita vera.

Il racconto di un amore adolescenziale, tenero e intenso come solo il primo amore può essere , che nasce dalla penna di uno dei più quotati autori di thriller e romanzi d'azione.
Axi è stanca di essere abbandonata da tutti.La sorellina è morta di cancro, la madre ha lasciato la famiglia, il padre è diventato alcolizzato.Eppure lei è rimasta una brava ragazza, studiosa, volenterosa, piena di sogni.Ora ha capito che è venuto anche per lei il momento di scappare via in
cerca della vita vera, di emozioni, di posti a lungo sognati.Ora o mai più.Ma non può partire da sola.Ha bisogno del suo amico Robinson, un irresistibile ragazzo sempre sorridente e pieno di risorse.Per lei è molto più di un amico ma è un segreto che si tiene stretto in fondo al cuore.E Robinson non la delude.Anzi la trascina in un'avventura fantastica, piena di sorprese.Insieme a Robinson Axi la BB, Brava Ragazza, si trasforma in una scatenata Bonnie, capace di rubare moto e auto, minacciare con la pistola un poliziotto, sfidare le più alte montagne russe.I due ragazzi si riempiono il cuore e gli occhi di paesaggi, incontri,intense emozioni.Sembra quasi che il loro viaggio e il loro amore non possa avere fine.Ma la realtà è dietro l'angolo, li aspetta un pò più in là , inesorabile.Al tempo, al destino non si può sfuggire troppo a lungo.Ma sarà stata lo stesso un'avventura indimenticabile che cambierà per sempre Axi e le darà nuova forza e determinazione.Un viaggio per diventare adulti, per assaporare i propri sogni, per arrendersi e poi ricominciare a vivere.Una storia molto commovente che prende spunto da un episodio reale per parlare a tutti i cuori che ancora credono alla forza del vero amore.

martedì 24 giugno 2014

IL MONDO DI ANNA - JOSTEIN GAARDER

La trama : Anna, come tutte le sedicenni , ha un grande sogno nel cuore.Ma il suo è particolare, vuole salvare il mondo e la natura per le generazioni future.

Il mondo di Anna è una favola ecologista che vuole lanciare un grande messaggio alla società che per vivere con ogni comodità il presente sacrifica il futuro di tutta la Terra.
Anna ha quasi sedici anni e una fantasia sfrenata, tanto che i suoi genitori decidono di farla visitare da uno psichiatra che però la trova del tutto sana di mente e la considera molto intelligente e motivata.Ma la sua idea fissa non è incontrare la pop star o il divo del momento, il suo unico sogno è salvare la Natura.Anna è presa a tal punto da questo progetto da sognare vividamente di vivere nel futuro, di essere addirittura la propria bisnipote, Nova, che si trova a vivere in un mondo ormai in declino, dove ogni minuto si estinguono specie animali e vegetali, dove le risorse energetiche si sono ormai esaurite e anche la popolazione man mano diminuisce.Nova cerca disperatamente una seconda opportunità per la Terra e la se stessa del futuro, ormai molto anziana gliela concede, consegnandole un anello magico che forse è quello di Aladino.Ma Anna-Nova dovrà darsi da fare, cercare ora, nel presente di sensibilizzare la società per salvare gli animali e il loro habitat naturale.L'aiuta in questa sua missione il suo ragazzo Jonas, completamente catturato dall'energia e dalla caparbietà di Anna.Insieme s'inventeranno ogni sorta di tentativo, perfino una lotteria dove ognuno può contribuire a salvare il proprio animale preferito.
Il messaggio più importante del romanzo è quello dell responsabilità che ogni essere umano deve avere nei confronti dei propri simili.In genere noi abbiamo una responsabilità orizzontale, cioè tendiamo ad assicurare il benessere alla nostra famiglia, ai nostri amici, qualche governante più illuminato a tutti gli esseri del pianeta ma non basta perchè per fare vivere la generazione attuale nel miglior modo possibile, si sacrificano le generazioni future, si consumano le risorse energetiche, si distrugge l'ambiente, si rende sterile il pianeta.Dobbiamo assumerci invece una responsabilità verticale, che si estende al mondo del futuro e ai suoi abitanti,che devono avere tutto quello che abbiamo noi e anche di più.Pensare non solo al presente ma avere una visione più ampia, tutelare quelli che verranno dopo di noi, conservare questa nostra bellissima Terra, un tempo così ricca di biodiversità e oramai mano sempre più povera.E dobbiamo farlo adesso, non avremo una seconda opportunità come Anna perchè la realtà non è una fiaba e la Terra si sta davvero distruggendo.

lunedì 16 giugno 2014

POKEMON X E Y : CACCIA AGLI SHINY COL POKERADAR

Catturare pokemon cromatici col pokeradar non è tanto complicato come s'immagina ( soprattutto se si possiede il cromoamuleto )anche perchè questo utile strumento fa tutto da solo, occorre solo seguire semplici regole e fare molta attenzione.
Cosa fare : munirsi di una robusta dotazione di superepellente, avere come primo pokemon in squadra un pokemon molto forte e con mosse con tanti pp perchè bisogna abbattere tutti i pokemon che s'incontrano.
Cosa non fare : non portare in squadra pokemon di livello basso perchè guadagnerebbero ps ad ogni eliminazione e salirebbero di livello cercando di imparare mosse o evolvendosi, rallentando l'opera del pokeradar.
Posizionatevi davanti a una zona erbosa abbastanza ampia ( vanno bene anche i prati fioriti ), usate il repellente e posizionatevi al centro della zona, esclusivamente a piedi. Azionate il pokeradar. Si muoveranno delle zolle, più o meno veloci. Se sono meno di 4,e se si muovono troppo lentamente, ricaricate il pokeradar camminando per 50 passi e riprovate. Quando ci sono almeno 4 zolle che si muovono velocemente avvicinatevi a una di esse, senza però scegliere quelle ai margini della zona. Se il pokemon che compare è quello che cercavate, eliminatelo e dopo il pokeradar si ricaricherà da solo, mostrandovi altre zolle in movimento.Scegliete quella che aveva la stessa velocità della prima e via di seguito.Se dopo alcuni passaggi non compaiono più zolle veloci ricaricate il pokeradar.Se sbagliate zolla e vi esce un altro pokemon, rompendo la catena, basta fuggire e il pokeradar si azzera.In casi eccezionali vedrete una zolla luccicante, lì sicuramente c'è un pokemon shiny, avvicinatevi con cautela, senza correre e catturerete il vostro agognato pokemon cromatico.Durante la caccia portatevi in squadra un pokemon con l'abilità raccolta, setacciando le zone erbose troverà per voi tanti oggetti utili, soprattutto pietre solari e lunari che non sono facilmente reperibili nel gioco.Nella stessa zona si possono trovare più pokemon shiny, quindi se ne trovate uno non vi fermate. Per avere il cromoamuleto, dal professor Platan a Luminopoli, occorre aver catturato (non solo visto ) tutti i pokemon del pokedek nazionale, esclusi i leggendari ,quindi occorre darsi da fare con gli scambi oppure mettersi daccordo con qualche amico per scambiarvi i pokemon per poi riprenderveli , verranno registrati come catturati. Buona caccia !

martedì 3 giugno 2014

MALEFICENT

La trama : La celebre fiaba della Bella Addormentata nel bosco raccontata dal punto di vista della strega .Che i realtà non era cattiva.

Il film prende visivamente spunto dal celebre film d'animazione della Disney,ricreandone le atmosfere, i costumi, le ambientazioni.Ma racconta una storia completamente diversa da quella che conosciamo. E' la storia di Malefica, non di Aurora.A dispetto del nome Malefica è una bambina sensibile, una fata della brughiera che si prende cura con amore dei suoi sudditi, proteggendoli dal mondo degli uomini, avidi e portatori di distruzione.Ma un bambino avventuroso, Stefano, riesce un giorno a penetrare nel mondo incantato e a conquistare il cuore della dolce Malefica. Crescono insieme, lui le regala il primo bacio d'amore.Ma poi la tradisce nel modo più terribile, per sete di potere, per diventare re ,le strappa via le ali, spezzando così il suo cuore, per sempre.Carica d'odio e di amarezza Malefica, alla nascita della figlia di re Stefano, Aurora, la maledice, promettendole la morte a 16 anni per la puntura di un fuso.Ma ancora una volta si lascia intenerire dalle suppliche di Stefano e modifica l'anatema, Aurora non morirà ma dormirà fino a quando verrà risvegliata da un bacio d'amore.La bambina viene portata via dal castello per proteggerla e affidata a tre inette e litigiose fatine, che la espongono a pericoli di ogni genere.Ma a vegliare su Aurora c'è anche Malefica, col suo fido corvo Fosco.Lo scopo sarebbe di adoperarsi affinchè la maledizione vada a buon fine ma in realtà Malefica pian piano si affeziona alla bambina come una madre, vede in lei la stessa innocenza e lo stesso candore fiducioso che lei stessa aveva un tempo.Le vuole bene, vuole proteggerla, tanto da cercare, invano, di annullare la maledizione che un tempo aveva scagliato, tanto da portare alla bella dormiente un principe che la baci per risvegliarla, tanto da sfidare Re Stefano , il suo esercito e le sue trappole mortali, insieme a Fosco trasformato in drago.
Una storia dietro la storia, una storia senza tempo che parla di una donna tradita e ingannata che può trasformarsi nel più acerrimo dei nemici ma che può anche far riemergere, dalle spire dell'odio, la sua indole femminile protettiva e materna.E Angelina Jolie incarna alla perfezione questo personaggio di fata dark, bellissima e temibile, dura come una roccia ma dal cuore tenero e ferito che l'amore di Aurora smetterà di far sanguinare.

domenica 1 giugno 2014

X-MEN : GIORNI DI UN FUTURO PASSATO

La trama : Wolverine viene spedito nel passato per evitare un delitto che porterà, nel futuro , alla strage di tutti gli X-Men e all'asservimento del genere umano.

Un mondo in cui le macchine hanno il sopravvento sul genere umano è sempre stata una delle paure più grandi della società, portata sullo schermo e amplificata da film come Terminator.
E' quello che sta succedendo in un prossimo futuro, dove anche supereroi come gli X-Men stanno per essere definitivamente sterminati insieme agli umani che hanno cercato di aiutarli.Sono state create delle gigantesche macchine robot, le Sentinelle, capaci di contrastare ogni potere dei mutanti, di cui sono restati solo un pugno di sopravvissuti, tra cui il professor Xavier e Magneto, riappacificati dopo tanti anni di lotte e di odio.Tutto è cominciato quando Mystica ha cercato di eliminare uno scienziato nemico dei mutanti.La ragazza è stata catturata e dal suo DNA sono stati tratti i segreti della mutazione.L'unica possibilità di salvare l'umanità è quella di mandare un messaggero indietro nel tempo per avvertire i capi degli X-Man e cercare di fermare Mystica.L'unico che può sopportare un tale stress fisico ed emotivo è l'indistruttibile Wolverine che si troverà faccia a faccia con i giovani Charles ed Eric, in un momento particolare della loro vita : il futuro professor Xavier è deluso e demotivato, ha perso i sui poteri e vive segregato nella sua tenuta, assistito solo dal fedele Bestia, Eric è rinchiuso in un carcere di massima sicurezza del Pentagono.Logan dovrà prima ridare fiducia a Charles e poi far evadere Eric perchè solo uniti possono sperare di fermare Mystica.Ma c'è poco tempo per agire e Mystica non vuole rinunciare alla sua vendetta e non si fida dei due suoi più cari amici che l'hanno entrambi tradita.Il viaggio nel passato non è un'idea nuova nel campo della sci-fi, basti pensare proprio a Terminetor, dove però era la macchina assassina a tornare indietro nel tempo per cercare di eliminare il capo dei ribelli che lottavano contro le intelligenze artificiali. Qui sono i " buoni" a cercare di cambiare il passato evitando che da una morte ne derivino milioni di altre.Ma si può davvero cambiare il passato o lo si può solo deviare per qualche istante prima che riprenda il suo corso già definito ?Si riuscirà a salvare l'umanità o il nuovo futuro sarà ancora peggio del passato ?Ci vorrà tutto il coraggio, i poteri e la forza di volontà dei protagonisti per cercare di rispondere a queste domande.Se riuscite a rimanere in sala dopo i titoli di coda non perdetevi la scena finale che preannuncia un nuovo capitolo della saga degli X-Me, davvero apocalittico !

martedì 27 maggio 2014

IL NERO E L'ARGENTO - PAOLO GIORDANO

La trama : Le difficoltà quotidiane di una giovane coppia, a lungo tenute a bada dalla personalità dell'energica governante, emergono quando l'anziana donna si ammala e non può fare più da cuscinetto tra i due coniugi.

Questo romanzo breve di Paolo Giordano descrive le inevitabili difficoltà quotidiane che ogni coppia, giovane o già rodata,si trova ad affrontare nel puzzle di compromessi ed equilibrismo che è il matrimonio.
A lungo però i due protagonisti sono riusciti ad evitare il confronto perchè a fare da cuscinetto tra le loro diverse personalità c'era Babette, la governante assunta per assistere Nora durante la sua difficile gravidanza e poi rimasta a fare da balia non solo al bambino della coppia ma anche ai due coniugi.La signora A., ribattezzata Babette come la protagonista del celebre film, prende da subito le redini della routine familiare, con la sua saggezza antica e popolare, la mania per l'ordine, i consigli alimentari.Come un generale dirige il piccolo nucleo familiare e smussa ogni contrasto.Ma Babette , purtroppo, si ammala di cancro e saranno Nora e il marito a prendersi cura di lei, seguendola nel percorso doloroso , fatto di false speranze e amare delusioni che la porterà alla fine.Senza Babette i due giovani avranno l'opportunità di crescere come famiglia,ma dovranno anche affrontare problemi e diversità di pensiero per troppo tempo tenuti a bada, nascosti come polvere sotto a un divano. Si renderanno conto che la vita di coppia non è un fondersi di due personalità, il nero malinconico di lui, l'argento dell'esuberanza di lei, in un nuovo colore dalle sfumature di entrambi i toni.I colori, spesso, non riescono a mescolarsi, rimangono distinti.Ma si può e si deve lo stesso andare avanti, arricchendo la vita di coppia con le proprie diversità.

domenica 18 maggio 2014

LA MOGLIE MAGICA - SVEVA CASATI MODIGLIANI

La trama : Mariangela, detta Magìa, sposa un uomo ricco e affascinante. Ma la sua vita non sarà la favola che sognava.

In questo romanzo la scrittrice descrive uno dei casi più classici di violenza familiare sulle donne: Magìa abita in un piccolo borgo, Rovatino di sopra, quasi completamente disabitato.Lavora alla Coop nella parte più moderna del paese, Rovatino di sotto e la sua vita è già segnata, sposerà un ragazzo del posto, andrà a vivere con lui nella villetta dei suoceri, continuerà a fare la contabile, avrà pochi svaghi. Ma lei sogna un futuro diverso, viaggi, alberghi confortevoli, un marito che sia anche un amante perfetto e la tratti come una principessa. Tutto ciò sembra incarnarsi in Paolo, capitato per caso in quel paesino sperduto e subito rimasto affascinato dalla ragazza.E Magìa, malgrado il parere negativo di tutta la famiglia,lo sposa, abbagliata dal lusso e dalle premure del giovane.Da subito però intuisce che qualcosa non va nel carattere del marito, geloso e prepotente, pensa che col tempo cambierà invece la sua vita si trasforma in un piccolo inferno privato, fatto di pressioni psicologiche, critiche , divieti a cui poi seguono regali costosi e tentativi di riappacificazione.Magìa non può confidarsi con la sua famiglia da cui Paolo la ha allontanata e poi ci sono due figli da cercare di proteggere dal malsano ambiente familiare e dagli sbalzi d'umore del padre.E un giorno la violenza verbale si trasforma, inevitabilmente , in fisica, con un tentativo di strangolamento in un accesso di rabbia.
A questo punto però l'autrice, amata da milioni di lettrici e lettori, invece di indicare a tutte le donne la via per liberarsi dalle violenze domestiche, sceglie un modo d'agire per me del tutto sbagliato per la sua protagonista. Magìa tenta il suicidio, senza pensare ai figli, che in questo modo consegnerebbe indifesi a un padre così instabile. Salvata in extremis dalla collaboratrice domestica, che da tempo aveva intuito il dramma della giovane donna, Magìa, ora che anche la sorella concreta e saggia, è al corrente della situazione, e le dà il suo appoggio, preferisce non lasciare il marito, tornando a casa, pur consapevole dei rischi che corre.E quando per Natale tornerà al suo paese con i figli, lascerà che sia il destino a liberarla dalle sue catene.Una conclusione "favolistica" del tutto irreale che trasforma una vicenda purtroppo comune a tantissime donne in una specie di fiaba in cui agisce la magia della protagonista. La Casati Modigliani poteva invece raccontare una storia di coraggio, ribellione , poteva spiegare come chiedere aiuto quando si finisce in queste trappole familiari troppo spesso mortali, poteva infondere determinazione e speranza a tante protagoniste di vicende reali simili a questa invece si è limitata al lieto fine romanzato e magico che lascia abbastanza delusi.

domenica 11 maggio 2014

POKEMON X E Y SAFARI SHINY

Nel safari amici è molto facile trovare gli ambiti pokemon shiny, forse perchè è un ambiente protetto dagli eventi atmosferici e non ci sono personaggi che camminano. I pokemon nel safari sono poi molto particolari, hanno abilità nascoste e si possono trovare anche gli starter alla loro seconda evoluzione.
Primo passo da fare quindi è di avere molti amici,attraverso gli scambi o le lotte in modo da avere un vasto parco di pokemon tra cui scegliere i nostri preferiti.Inoltre le possibilità di incontrare pokemon shiny aumentano notevolmente quando l'amico a cui appartiene il safari è on line per cui vi potete mettere d 'accordo con i vostri amici per entrare l'uno nel safari dell'altro o potete entrare nei safari degli amici che vedete on line.
I pokemon del safari sono tutti di livello 30.Il vostro primo pokemon quindi deve essere almeno di livello 50 perchè bisogna sempre fuggire dai pokemon che appaiono e dovete evitare che venga attaccato. Munitevi di molte ultra ball e mega ball e portate in squadra pokemon che conoscono mosse che fanno addormentare il nemico per non abbatterlo involontariamente.Poichè molti pokemon shiny a prima vista non si differenziano molto da quelli normali, vi conviene informarvi prima sulle loro colorazioni.Appena entrati nel safari prescelto salite in bici e cominciate a percorrere le righe tra i cespugli .In genere in una mezz'oretta comparirà uno shiny, magari non proprio quello preferito ma basta insistere, a distanza di poco tempo se ne possono trovare diversi nello stesso safari.Magari portatevi dietro un uovo da far schiudere mentre passeggiate in bici.In breve tempo potrete formarvi una squadra tutta shiny, molto forte e colorata !

sabato 3 maggio 2014

THE AMAZING SPIDER MAN 2-IL POTERE DI ELECTRO

La trama :Un nuovo nemico per Peter Parker, che deve scegliere tra l'amore e le responsabilità che derivano dai suoi super poteri.

SpiderMan forse è il supereroe più amato dal pubblico perchè è un ragazzo come tanti che si è ritrovato d'un tratto a dover gestire dei super poteri che lo costringono a tante scelte difficili e dolorose.Da un lato, come tutti i ragazzi, è divertito ed esaltato dalle nuove capacità che gli permettono di volteggiare da un grattacielo all'altro, affrontare con successo delinquenti e malintenzionati, salvare persone in pericolo, dall'altro sente il peso delle responsabilità che questi poteri comportano , che incidono fortemente sulla sua vita privata.Soprattutto sente che il suo amore per Gwen non è compatibile con la sua vita segreta di supereroe.Aveva promesso al padre della ragazza di proteggerla e per questo forse è giusto che la allontani dalla sua vita.inoltre Peter soffre sempre per l'inspiegabile abbandono da parte dei suoi genitori, vorrebbe capire cosa li ha spinti a lasciarlo dai pur amorevoli zii e a sparire nel nulla.
Nel frattempo un nuovo nemico , potentissimo, mette in pericolo tutta la città.Un ingegnere della Oscorp, maltrattato e derubato di importati brevetti, per un incidente si è trasformato in un mostro elettrico, che si alimenta proprio dell'energia cittadina.E Peter ritrova anche un vecchio amico, Harry, che ha ricevuto in eredità dal padre morente l'Oscorp ma anche una terribile malattia che porterà in breve anche lui alla fine.Solo il sangue di SpiderMan potrebbe salvarlo ma Peter capisce che sarebbe un azzardo, che non è possibile calcolare tutte le conseguenze e non può acconsentire.Harry si trasformerà così in un nuovo nemico per l'Uomo Ragno.Peter dovrà lottare su più fronti, cercando sempre di proteggere Gwen e cercando di separarsi da lei, pur col cuore spezzato.E non rinuncerà neanche alle ricerche sui suoi genitori , arrivando a inaspettate scoperte.
Un film non solo di azione ma anche d'amore, di tormento giovanile,di rivelazioni impreviste che lo rendono molto più ricco di un semplice comics-movie.Finale a sorpresa, da non rivelare.

martedì 22 aprile 2014

CROCCHE' DI PATATE

E' molto facile preparare in casa i crocchè o crocchette di patate che tanto ci allettano in rosticceria, in modo più sano ed economico.E' importante però usare le patate giuste, quelle a pasta dura in modo che le crocchette risultino sode e non si aprano durante la cottura.Ma se non abbiamo in casa le patate giuste, niente paura, basta preparare i crocchè con un pò di anticipo e lasciarle per qualche ora in frigo in modo che si asciughino e si rassodino.Possiamo anche imbottire i nostri crocchè , con ingredienti non acquosi, come provola, fior di latte, prosciutto cotto, salame o lasciarli al naturale.
Ingredienti :
400 grammi di patate
1 uovo
50 grammi di burro
un pizzico si sale
un pizzico di pepe
parmigiano o grana.
Per la panatura :
1 uovo
pane grattugiato
parmigiano o grana.
Lessate le patate per 40-45 minuti con tutta la buccia.Poi pelatele e passatele allo schiacciapatate.Aggiungete l'uovo intero,il burro, il sale il pepe ( se vi piace) e grattugiate abbondante formaggio.Potete aggiungere anche all'impasto del prezzemolo, come nella ricetta tradizionale.Lavorate l'impasto con le mani fino a quando non diventa sodo .Prelevatene un pò e formate delle palline che poi allungherete alle estremità, inserite al centro l'imbottitura.Dopo aver formato tutte le crocchette lasciatele per qualche ora in frigo, fino al momento di friggerle.Preparate l'impanatura : in un piattino mettete l'uovo sbattuto con la forchetta, in un altro il pane grattugiato
con il formaggio sempre grattugiato. Se il pane grattugiato lo avete fatto in casa i crocchè saranno ancora più gustosi. Passate le crocchette prima nell'uovo e poi nel pane grattugiato, ricoprendole tutte poi friggetele in una padella con olio di semi ben caldo, rigirandole con la schiumarola, tre o quattro alla volta, e poi adagiatele su un vassoio coperto da carta da cucina per assorbire l'unto.Se notate che l'olio si è un pò troppo intorbidito meglio cambiarlo. Si possono anche friggere in una pentola alta, per immersione.Quando risulteranno ben sgocciolati salateli e serviteli ben caldi ( ma anche freddi sono buonissimi ).

mercoledì 16 aprile 2014

CAPTAIN AMERICA-THE WINTER SOLDIER

La trama : Captain America, al fianco della Vedova Nera, combatte ancora contro l'Hydra e contro un misterioso nemico, il soldato d'inverno.

Il secondo filnm su Captain America esalta tutte le caratteristiche di questo supereroe, che incarna lo spirito stesso del suo paese, la lealtà, l'onestà, lo spirito di sacrificio a favore di una giusta causa.
Steve Rogers sta cercando di ambientarsi nella nostra epoca e continua a lavorare per lo S.H.I.E.L.D., pur nutrendo dei dubbi sul suo operato e pur non sopportando i troppi segreti che Nick Fury nasconde.Al suo fianco Natasha Romanoff, l'affascinante Vedova Nera, il suo perfetto contraltare,cinica, imperturbabile, spregiudicata.
E alla fine i sospetti di Steve si rivelano fondati, le armi che lo S.H.I.E.L.D. vuole utilizzare per prevenire i crimini in realtà serviranno a soggiogare la popolazione, con stragi di cittadini innocenti.E in questo piano di terrore c'è lo zampino dell'Hydra, che non è stata del tutto debellata e ha continuato ad agire, intrufolandosi perfino nello S.H.I.L.D. e tra le più alte cariche governative.
Rogers, Natasha e Fury, insieme ad un nuovo alleato, Falcon, dovranno lottare fino allo stremo delle forze contro la vecchia organizzazione nazista e contro un nuovo inquietante nemico, un uomo chiaramente potenziato artificialmente e con un braccio d'acciaio, il soldato d'inverno, un killer spietato che agisce come un automa.
Gli scontri e gli inseguimenti sono tutti spettacolari e mozzafiato, la vicenda non perde mai il ritmo ma non mancano le battute divertenti anche grazie al simpatico Falcon.
Da non perdere le due scene a sorpresa dopo i titoli di coda, la prima riguarda il prossimo film degli Advenger, la seconda suggerisce un nuovo capitolo della saga di Captain America.

giovedì 10 aprile 2014

DIVERGENT - VERONICA ROTH

La trama : nella Chicago del futuro la gente vive divisa in fazioni a seconda delle proprie caratteristiche e inclinazioni.Ma questo sistema così ben congegnato sta per crollare.

Divergent è il primo romanzo di una trilogia da cui è stato tratto recentemente un film di successo.
L'azione si svolge nel futuro, nella città di Chicago dove la popolazione vive rigidamente divisa in cinque fazioni : gli Intrepidi coraggiosi e avventati, i Candidi incapaci di mentire, gli Eruditi dediti allo studio e alle scienze, i Pacifici non-violenti e dediti all'agricoltura e gli Abneganti molto altruisti.Fino ai sedici anni i ragazzi vanno tutti insieme a scuola, poi dovranno scegliere a quale fazione appartenere per il resto della vita e un test di simulazione li aiuterà a capire quali sono le loro vere inclinazioni.Il test non dà una scelta obbligata, i giovani potranno decidere se restare con la loro famiglia e nell'ambiente a cui sono abituati o passare ad un'altra fazione, quella più vicina alla loro vera natura.In ogni caso dopo ci saranno difficili prove di ammissione e se non saranno superate si finirà tra gli Esclusi, i paria della società con cui solo gli Abneganti sono caritatevoli. Beatrice è un'abnegante ma non sopporta tanto la rigida disciplina della sua fazione.Ma il suo test le rivela una realtà pericolosa : è una Divergente cioè una persona che presenta le caratteristiche caratteriali di più fazioni e quindi non è facilmente controllabile. Non dovrà rivelare a nessuno il risultato del test perchè ai Divergenti viene data la caccia per eliminarli. Al momento della scelta della fazione Beatrice d'impulso decide di lasciare la sua famiglia e unirsi agli Intrepidi.
Comincerà per lei un periodo di durissimo addestramento fisico e psicologico per imparare a superare i propri limiti e le proprie paure.Poichè si dimostra da subito molto abile e coraggiosa si attira l'odio degli altri compagni di corso, soprattutto quelli che appartengono per nascita agli Intrepidi, solo dieci degli studenti sarà ammesso definitivamente alla fazione e l'antagonismo tra di loro è molto alto.Nonostante tutte queste difficoltà Beatrice, ribattezzatasi Tris, si sente più libera e viva di quando viveva tra gli Abneganti.Comincia a farsi degli amici e , soprattutto, si sente attratta da Quattro, uno dei suoi istruttori che sembra avere un debole per lei e sembra anche aver capito qual'è il suo segreto.Tris pensa solo a cercare di sopravvivere alle prove del corso e ad essere ammessa alla sua nuova fazione, non sa che , inaspettatamente, il rigido sistema che ha consentito lunghi anni di pace si sta incrinando e grossi cambiamenti e pericoli si affacciano all'orizzonte.
La storia ricorda un pò Hunger Games per l'ambientazione e, soprattutto, per il carattere dell'eroina, indomita,coraggiosa e pronta ad affrontare pericoli per proteggere le persone che ama. Un romanzo che vuole rappresentare , al di la dell'ambientazione fantastica,le difficoltà e i cambiamenti che ogni ragazzo deve affrontare alla fine dell'adolescenza, che comportano anche un inevitabile allontanamento dalla famiglia per andare autonomamente verso il proprio futuro.
I tre volumi della saga sono già in libreria e ora si aspettano gli altri due film che trasporteranno sullo schermo questa affascinante avventura.

giovedì 3 aprile 2014

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

La trama : In Germania, durante la seconda guerra mondiale, una ragazzina cerca di sopravvivere agli orrori e all'insensatezza della guerra attraverso la lettura.

Un film commovente ed educativo, tratto da un best seller mondiale, che vuole mostrare a tutti,e soprattutto alle nuove generazioni,la crudeltà della guerra e il valore della cultura, unica arma contro l'orrore e la tirannia.
Liesel è una bambina tedesca, figlia di una comunista costretta dal regime nazista a dare in adozione i figli.Liesel e il fratellino sono destinati ad essere adottati da una coppia senza figli ma il bambino muore durante il viaggio.Quasi inconsciamente la ragazzina s'impadronisce di un libro caduto ad uno dei seppellitori.Non sa ancora leggere ma è l'unica cosa a cui aggrapparsi .Rosa e Hans Hubermann diventano la sua nuova famiglia. La donna nasconde un cuore generoso sotto l'apparenza burbera e sbrigativa, l'uomo è tenero e gentile e insegnerà a Liesel a leggere e a credere nel potere della parola.La ragazzina farà amicizia con Rudy, un ragazzino che, come lei, non capisce perchè la guerra debba essere così crudele e debba distruggere i loro giovani sogni : Liesel ama tanto leggere e i nazisti bruciano i libri, Rudy ama correre e non capisce perchè il suo idolo, Jesse Owens, sia odiato e disprezzato solo perchè è di colore.
Liesel può soddisfare la sua passione per la lettura grazie alla moglie del borgomastro che le apre la biblioteca del figlio disperso in guerra.
Un giorno bussa alla porta degli Hubermann il giovane ebreo Max che la coppia nasconderà in cantina a rischio della vita. Max insegnerà a Liesel ad esprimere a parole le sensazioni catturate con la lettura.Ma la situazione precipita, la guerra s'infiamma, Hans è richiamato nell'esercito e Max è costretto a lasciare il suo rifugio ancora convalescente, dopo essere stato salvato dalla morte grazie alla tenacia di Liesel che lo ha tenuto sveglio con le sue letture.
A raccontarci la storia di Liesel è un personaggio singolare, la morte, che durante le guerre è particolarmente attiva ma lo fa non per accanimento personale ma solo perchè è il suo compito.Ma la morte è particolarmente affascinata dall'umanità e dalla generosità di alcune persone ed è per questo che si appassiona alle vicende di Liesel e della sua famiglia, perchè si rende conto che, anche dove il male cerca di prevaricare su tutto, alcune anime belle e gentili mantengono intatta la loro purezza e non si lasciano contaminare, consegnando al mondo intero la speranza di un futuro migliore.E un mondo giusto non si può costruire senza il sapere e la conoscenza, senza lo studio e l'informazione. I libri raccontano tante storie e anche tante verità e ci aiutano ad ampliare gli orizzonti della mente e a non avere pregiudizi, a saper distinguere il bene dal male e a poter scegliere consapevolmente, è questo il potente messaggio di questo film tenero ma non sdolcinato, triste ma anche colorato di speranza, con personaggi che arrivano subito al cuore e non si dimenticheranno facilmente.

domenica 30 marzo 2014

SALAME DI CIOCCOLATO LIGHT

Il salame di cioccolato è uno dei dolci più amati e più facili da realizzare. Questa versione, presentata nella rubrica Cotto e mangiato, è particolarmente leggera perchè senza uova e senza burro ed è personalizzabile a piacimento.
Ingredienti :
130 grammi di biscotti secchi tipo Digestive
100 grammi di zucchero avelo
50 grammi di cacao amaro
125 grammi di yogurt bianco
un bicchierino di rum o altro liquore a piacere o una tazzina di caffè.

Sbriciolate con le mani i biscotti ( non devono essere polverizzati ), aggiungete lo zucchero, il cacao, il liquore o il caffè e , per ultimo lo yogurt.
Impastate tutto a mano poi trasferite il composto su un foglio di carta da forno, arrotolate il foglio dando all'impasto la forma di un salame, sottile o più grosso, come volete. Stringete le estremità a caramella poi avvolgete l'incarto in un foglio di alluminio e mettete in frigo per 4 ore o più. Al momento di servire spolverizzate il dolce con zucchero a velo.
Si può aggiungere all'impasto mandorle tritate grossolanamente o uvetta precedentemente ammorbidita.Si può anche usare il cacao zuccherato al posto di quello amaro se preferite un gusto più dolce.Se deve essere offerto solo a dei bambini al posto del liquore o del caffè si può aggiungere una tazzina di cioccolato.E si può servire accompagnato da panna montata o crema.

martedì 18 marzo 2014

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA 2014

Il 22 e 23 marzo si rinnova l'appuntamento primaverile del FAI ( Fondo Ambiente Italiano )che permetterà di scoprire e riscoprire tanti luoghi e siti naturalistici, artistici, storici, spesso di solito non aperti al pubblico.
La 22° edizione propone visite guidate non solo a musei, chiese, palazzi storici ma anche a ville , giardini, eremi e anche escursioni.In tutta Italia saranno 750 le località da visitare con la guida dei volontari FAI , l'elenco completo, con gli orari di apertura e chiusura si può trovare sul sito delle giornate FAI.Il pezzo forte di quest'anno sarà il Mausoleo di Augusto.Le visite sono a contributo libero e a volte è necessaria la prenotazione.Ci sono anche app dedicate per seguire gli eventi e trovare quelli più vicini a noi.
Il FAI si propone da sempre di valorizzare,far conoscere e tutelare il patrimonio naturalistico e artistico italiano, bellezze che tutto il mondo ci invidia ma che spesso lasciamo andare in rovina.
Per aiutare il FAI a proteggere la bellezza italiana è possibile, fino al 31 marzo, donare 2 euro con sms solidale al 45595 dai cellulari e 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero dal telefono fisso.

giovedì 13 marzo 2014

UN ANNO CON PAPA FRANCESCO

13 marzo 2013, il mondo ancora sotto shock per la rinuncia di Benedetto XVI al soglio pontificio, aspetta con ansia e curiosità di conoscere il nuovo Pontefice.Sui media vengono proposti i nomi di molti cardinali papabili, soprattutto italiani.Invece ad affacciarsi sulla Piazza San Pietro stracolma è il cardinale Jorge Bergoglio.Forse il suo nome non dice niente ai più ma il nome che ha scelto come Pontefice riceve subito un boato d'approvazione : Papa Francesco.
Un nome che è tutto un programma e non si può scegliere un nome così senza avere l'intenzione , la forza e l'umiltà di seguire questo programma fino in fondo.
Papa Francesco ha conquistato tutti con la sua "normalità", i suoi buonasera, le richieste di pregare per lui, il suo modo di essere impastato di umiltà, carità, gentilezza.L'umiltà di considerarsi solo il Vescovo di Roma, di preferire una stanza d'albergo ai palazzi pontifici,di indossare scarpe risuolate, carità verso tutti i bisognosi, gentilezza come passepartout nelle relazioni umane.
Dopo un anno con Papa Francesco nella Chiesa già si respira aria di rinnovamento, già molti cuori si sono avvicinati alla fede o hanno sentito il bisogno di rinvigorire una fede scolorita.Un anno con un uomo straordinario nella sua semplicità, venuto " quasi dalla fine del mondo", un mondo dove c'è posto per tutti e dove tutti potremmo convivere in pace e armonia seguendo i suoi insegnamenti paterni.
Auguri Papa Francesco !

venerdì 7 marzo 2014

CARO MARZO - EMILY DICKINSON

Caro Marzo, entra
come sono felice!
Ti aspettavo da tanto
Posa il cappello,
devi aver camminato,
come sei affannato !
Caro Marzo,
come stai tu, e gli Altri ?
Hai lasciato bene la Natura
Oh Marzo, vieni di sopra con me
ho così tanto da raccontare
Ho avuto la tu lettera e gli uccelli
gli aceri non sapevano che tu stessi arrivando
l'ho annunciato, come sono diventati rossi !
Però Marzo, perdonami
tutte quelle colline che mi lasci da colorare
non c'era porpora appropriata
l'hai portata tutta con te.
Chi bussa ? Ecco Aprile
chiudi la porta
non voglio essere incalzata
è stato via un anno
per venire ora che sono occupata.
Ma le inezie sembrano così banali
non appena arrivi tu
che il biasimo è caro come la lode
e la lode effimera come il biasimo.
EMILY DICKINSON

domenica 2 marzo 2014

POKEMON X Y PESCA SHINY

I pokemon shiny ( o cromatici ) sono da sempre i più ambiti dai collezionisti di pokemon e in questa nuova serie ambientata a Kalos sembra proprio che siano ottenibili molto più facilmente.
Il metodo più semplice e sicuramente più soddisfacente è quello della catena di pesca che può far catturare in breve tempo tutti i pokemon d'acqua nella loro affascinante versione shiny. Ve lo confermerà anche il pescatore alla casa della pesca, nel percorso 16, dove vi regalano anche il super amo. Se andate da lui dopo aver pescato almeno più di 7 pokemon vi regalerà delle sub ball e vi racconterà del metodo della pesca a catena.
Per pescare tanti pokemon shiny bastano pochi accorgimenti. Un pokemon con abilità ventose, da mettere in squadra al primo posto e che avrà il compito di attirare i pokemon, tante mega, ultra e, meglio ancora sub ball, dei pokemon in squadra che conoscano mosse come ipnosi, sonnifero, sbadiglio, che facciano addormentare il nostro shiny per poterlo catturare più facilmente.Vietato usare mosse che lo avvelenano o come parassiseme che gli tolgono energia progressivamente, potrebbe finire esausto prima della cattura.
Recatevi sulle rive del mare o in un corso d'acqua, in un posticino che abbia accanto degli scogli, scegliete l'amo che volete usare e servitevi solo di quello.La catena si interrompo solo se vi spostate, se tirate la lenza troppo presto o troppo tardi, se dopo un certo numero di tiri appare la scritta " non abboccano " ma questo vuol dire che avete scelto male il vostro pokemon attira-shiny. Il pokemon in testa alla squadra, infatti, non deve avere troppa differenza di livello con quelli da pescare, al massimo 5 in più o in meno.Capirete che è quello giusto se i primi pokemon che pescatelo attaccano. Non importa se viene subito fatto fuori, la sua azione continuerà anche se è KO.Dopo un minimo di 7 a un massimo di 50 lanci o poco più apparirà uno shiny e, dopo averlo catturato , non ci sarà neanche bisogno di spostarsi, è possibile che ne appaiano altri proprio nello stesso punto. Nel frattempo gli altri pokemon che appaiano si possono anche catturare, non s' interrompe la catena, se non vi interessano invece meglio fuggire. Si deve però fare molta attenzione al luccichio che preannuncia uno shiny, perchè alcuni non si differenziano molto come colorazione da quelli normali, possono essere appena un pò più pallidi o più scuri come Basculin, Horsea, Poliwhirl, mentre sono facilmente riconoscibili i Corsola azzurri, i Clawitzer rossi e il famoso Gyarados rosso, catturabile sul percorso 22, davanti ai tre scoglietti all'inizio del corso d'acqua che porta alla Stanza Vacua.Anche se non amate molto i pokemon pescabili o prenderete dei doppioni , vi potranno servire per gli scambi con degli altri shiny o con dei leggendari. Buona pesca !

lunedì 24 febbraio 2014

SANREMO, FESTIVAL CONTROVENTO

La 64a edizione del Festival di Sanremo si è conclusa con un bilancio piuttosto deludente, con un calo di ascolti e di gradimento e parecchie polemiche ( che a Danremo non mancano mai ).
La vincitrice è stata Arisa, con la sua melodica Controvento che si è ritrovata poi nell'occhio del ciclone per un'accusa di plagio nei confronti di una cantautrice, Micol Barsanti,che ha denunciato notevoli somiglianze tra la canzone premiata e una sua vecchia composizione.Ma i malumori di pubblico e addetti ai lavori hanno riguardato anche l'esclusione dalla terna vincente del favorito Renga, arrivato solo quarto dopo aver guidato sempre la classifica del televoto.
Anche la drammatica incursione, all'inizio della prima serata, di due lavoratori del Consorzio del Bacinodi Napoli e Caserta, che minacciavano di lanciarsi da un'impalcatura per attirare l'attenzione sulla loro difficilissima situazione lavorativa, ha suscitato parecchie perplessità. C'è chi ha ipotizzato che fosse programmata e inserita in un momento che non disturbasse la gara e questo ha fatto infuriare il conduttore Fazio che, invece, pensa che sia stata organizzata contro di lui e contro il festival.
Cosa non ha funzionato nel Festival ? Forse il fatto che la coppia super collaudata Fazio -Littizzetto abbia voluto riproporre la stessa formula che l'anno scorso era risultata vincente, senza aggiungere novità, senza rinfrescarla un pò.Non sono bastati ospiti del calibro di Ligabue, Baglioni, Cat Stevens, Arbore, Gino Paoli, Raffaellla Carrà a dare un pò di sprint al programma, anzi molti li hanno considerati un pò "datati", non adatti a catturare un pubblico più giovane.La gara poi è risultata molto spezzettata, mentre dovrebbero essere le canzoni il fulcro del Festival, le nuove proposte relegate in tarda serata quando il diradarsi degli ascolti è fisiologico.La stessa scelta dei big in gara non ha soddisfatto molto il pubblico che desiderava magari nomi più noti e amati.E po la scenografia era molto poco Sanremese, senza fiori, lustrini,giochi di luci abbaccinanti.L'unica trovata che il pubblico ha gradito molto è stato l'ironico e sdrammatizzante pre-festival di Pif, che ci ha guidati a conoscere luoghi e volti della città del Festival.

Si parla già di affidare la conduzione per il prossimo anno a Carlo Conti, che confezionerebbe di certo uno spettacolo più tradizionale eppure Fazio si è dichiarato pronto a riproporsi ancora una volta, magari aggiustando il tiro.
Comunque il Festival di sanremo piace proprio perchè dopo se ne può parlare per giorni, anche per criticarlo.Percè Sanremo è Sanremo !

lunedì 17 febbraio 2014

ASPETTANDO DOMANI - GUILLAME MUSSO

La trama : Emma e Mattehew si conoscono per caso, via mail, in seguito all'acquisto di un computer usato. Si trovano interessanti, si danno appuntamento in un noto ristorante.Ma non riusciranno ad incontrarsi.Perchè vivono in anni diversi e quel computer, appartenuto ad Emma, è l'unico modo per comunicare.

Musso ha fatto di nuovo centro con questo romanzo che mescola amore, soprannaturale e thriller, subito balzato in Francia in testa alle classifiche dei best sellers.
Matthew è un brillante professore di filosofia, molto amato dai suoi studenti perche è veramente appassionato al suo lavoro. Ma da qualche mese la sua vita è andata in frantumi. L'adorata moglie Kate, affermata cardiochirurgo, è rimasta vittima di un banale incidente stradale, lasciandolo con una figlioletta di pochi anni.A fatica Matthew è riuscito ad emergere dalla depressione, anche grazie all'aiuto della sua vulcanica coinquilina April. Ma con l'avvicinarsi del Natale e del primo anniversario della morte di Kate il suo umore è ridiventato cupo.Emma è un'apprezzata sommelier, una delle poche donne che è riuscita a farsi strada in questa arte tipicamente maschile. Lavora presso un prestigioso ristorante, dove organizza degustazioni e cene a tema con grande successo. Ma la sua vita amorosa è un disastro, è rimasta a lungo legata ad un uomo sposato che le ha preferito poi la moglie ma che ogni tanto ritorna alla carica sfruttando l'insicurezza e la sete d'affetto della ragazza.
Per caso, ad una svendita casalinga di oggetti usati, Matthew compra un computer appartenuto ad Emma e vi trova archiviate delle foto.La contatta per restituirgliele e i due rimangono piacevolmente avvinti in uno scambio di mail che si conclude con un invito a cena.Per entrambi è l'occasione per uscire dal guscio, per colorare un pò il grigio dell'esistenza. Si preparano, son emozionati, tentennano, ma alla fine si presentano all'appuntamento.Ma non riusciranno ad incontrarsi.Dopo essersi rinfacciati a vicenda di essere dei bugiardi poco seri, alla fine devono arrendersi all'evidenza anche se si tratta di una cosa incredibile : vivono in anni diversi, Emma nel 2010, Matthew nel 2011.
A questo punto, in barba a tutte le leggi della fantascienza, che impongono di non cambiare mai neanche una virgola del passato perchè potrebbe avere nel futuro conseguenze inimmaginabili, Matthew concepisce un piano pazzesco, pazzesco almeno quanto la situazione in cui si trovano : vuole fare in modo che Emma impedisca l'incidente mortale capitato a Kate.Emma dapprima reagisce male, aveva già fantasticato di prendere lei il posto di Kate, di formarsi una famiglia ed essere finalmente serena. Poi accetta almeno di pensarci e si reca di nascosto a conoscere la famigliola felice.Ma facendo indagini su Kate, con l'aiuto di Romuald, un hacker in erba fuggito da casa, comincia a rendersi conto che la bellissima donna nasconde molti misteri e, forse, un amante.Purtroppo Emma e Matthew non riescono più a comunicare perchè il prezioso computer, l'unica porta d'accesso tra due mondi, diventa inservibile. Emma rimarrà da sola a cercare di sbrogliare la situazione che si fa sempre più intricata e pericolosa.
E' veramente una storia coinvolgente, che intrappola il lettore, convinto di trovarsi di fronte solo una delicata storia d'amore venata di soprannaturale.Invece man mano la trama sfocia nel thriller e l'azione diventa sempre più incalzante e si rimane col fiato sospeso fino alla fine.Chi ama le opere di Musso vi ritroverà tutti gli ingredienti che ne hanno fatto uno degli scrittori più apprezzati in Francia e nel mondo intero.Per chi non lo conosce ancora sarà una piacevole scoperta che lo farà senz'altro diventare fan di questo autore e
del suo singolare e personalissimo genere letterario.

lunedì 10 febbraio 2014

LA GENTE CHE STA BENE

La trama : L'avvocato Umberto Dorloni vuole far parte della " gente che sta bene", quella che conta ed è disposto a qualsiasi compromesso e a comportarsi da squalo.Ma anche lui cadrà vittima della crisi e rischierà di essere espulso da questo mondo spietato e senza sentimenti.

Umberto Dorloni, avvocato milanese, cerca a tutti i costi di far parte dell'elite della gente che conta, vuole avere la carriera perfetta e la famiglia perfetta, sacrificando anche le ambizioni della moglie, molto più brillante di lui, ridotta a fare la genitrice rassegnata di due figli ribelli.Dordoni pensa di essere uno " squalo" di potersi muovere con disinvoltura nel mondo degli affari ma ben presto incontra un vero squalo, l'avvocato Patrizio Azzesi, il più furbo e senza scupoli tra gli avvocati d'affari. Umberto è appena stato licenziato, con la stessa noncuranza con cui era lui a licenziare i suoi sottoposti.Ma pensa di poter fare il salto di qualità alla corte di Azzesi, che sembra interessato a inserirlo nel suo giro d'affari.Quando verrà deluso anche da lui, che muove la gente e le loro carriere come se fossero burattini, penserà a una meschina vendetta dal sapore amaro.
La gente che sta bene è una commedia nera, che indaga sul mondo degli affari, sulle mosse e contromosse dietro le quinte di grossi spostamenti di capitali e acquisizioni di imprese.Sembra strano però vedere Bisio, di solito associato a personaggi giocosi e simpatici, calarsi nei panni di quest'avvocato di grandi ambizioni non commisurate alle sue qualità, tanto più che a lui si affianca Abatantuono, riformando la coppia della recente commedia Indovina chi viene a Natale, molto più leggera.Forse quell'aria suo malgrado simpatica toglie un pò di credibilità al personaggio interpretato da Bisio, si aspetta da un momento all'altro che faccia qualche battuta e sdrammatizzi tutto.Molto più in parte Abatantuono e , soprattutto, Margherita Buy, nel ruolo della moglie triste e succube , che soffre per il comportamento del suo uomo e che troverà il coraggio di ribellarsi, di sciogliersi dalla trappola delle sue chiacchiere persuasive per ritrovare la vera se stessa.

lunedì 3 febbraio 2014

THE WOLF OF WALL STEEET

La trama : La storia vera di un geniale brooker di Wall Street ossessionato dalla brama di potere e schiavo di ogni tipo di vizi.

Un Di Caprio da Oscar impersona l'ambigua figura di un brooker newyorkese, che seppe costruire dal nulla un'impresa finanziaria basata sulla truffa e sull'inganno, riuscendo però a sperperare gran parte del patrimonio accumulato in sesso, droga e in ogni tipo di lusso.
Eppure si trattava di un uomo di grande talento, vittima del crollo di Wall Street proprio nel suo primo giorno di lavoro.Non si arrese, riuscì a conquistare in breve tempo il mondo dell'alta finanza, grazie ai consigli del suo mentore che spazzò via le sue idee di integrità e di onestà.Sfruttando le sue doti di brillante imbonitore riuscì a vendere " polvere di fata " ai fiduciosi clienti, rastrellando per se tutto il guadagno. Ma la sua ossessione per il potere era pari a quella per la droga, il sesso, gli eccessi.Un eroe negativo senza pentimento, lo specchio di quella finanza d'assalto che ha causato tanti danni all'economia.E alla fine il vero Joerdan Belfort , braccato dall'FBI se la caverà comunque, scontando solo 22 mesi di prigione e accettando di risarcire le vittime. Ora conduce una vita abbastanza agiata lavorando come motivatore per la formazione di manager. Si stenta a credere che un personaggio così eccessivo sia reale ma non si riesce neanche ad immaginare come tanta gente si sia potuta fidare di lui e del suo staff affidandogli i propri risparmi, magari frutto dei sacrifici di una vita.Il film non ci risparmia nulla sul carattere e sull'immoralità del personaggio, sui suoi stravizi, non cerca di rendercelo simpatico eppure si resta quasi affascinati da lui per le sue doti di manipolatore. Una vita che era tutta un bluff ma che alla fine non lo ha comunque lasciato a mani vuote, ancora un volta Belfort è riuscito a cavarsela e forse è questo che, in fondo, ce lo fa ammirare.